menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Alessandro Grimaldi presa da Laceno.net

Foto di Alessandro Grimaldi presa da Laceno.net

La fiumara di Tannera, tra i luoghi più spettacolari del Laceno

Tra i luoghi naturalistici più belli della zona, ideale per gite ed escursioni

Non ci stancheremo mai di ripeterlo che l'Irpinia è ricca di luoghi suggestivi da visitare, esplorare ed ammirare. Un patrimonio immenso che molto spesso noi stessi tendiamo per ignoranza a sottovalutare preferendo alla nostra terre mete più blasonate.

Il territorio di Bagnoli Irpino ad esempio offre numerisi spunti per chi è alla ricerca del contatto più autentico con la natura. Parliamo di una località ricca di sorgentiruscelli e torrenti dal percorso talvolta tortuoso e accidentato, talvolta calmo e silenzioso. La fiumara di Tannera è uno di questi.

Un itinerario naturalistico appassionante meta di escursionisti ed amanti della montagna. Dal Colle del Leone alla Fiumara di Tannera si procede a piedi lungo un tragitto agevole e ci si immette in un ambiente incontaminato, tra piccole cascate e conche naturali. Diversi tratti presentano delle difficoltà, ma con una brava guida tutto vi sembrerà più semplice.

Come spiega il sito Laceno.net il percorso di facile percorrenza ha svariate possibilità di “tracciatura”. Infatti, aldilà del dolle del leone , sono possibili partenze intermedie come quelle del colle delle radici (per i meno esperti) o addirittura itinerari molto complesso con partenza da Acerno, precisamente dal ponte del Pinzarrino (oltre 20 km). Il luogo inoltre è l'habitat ideale della salamandra pezzata, che è un ottimo indicatore biologico dello "stato di salute" dell'ambiente.

La fiumara di Tannera con il suo particolarissimo percorso rappresenta forse, il vero sentiero acquatico dei monti Picentini. Il suo distendersi lungo le vallate dei monti compresi tra Acerno e Laceno è una caratteristica passeggiata contornata da faggete secolari e spettacolari passaggi all’interno di gole rocciose e torrenti. Lo spettacolare accesso all’interno delle gole del Cupone, la visita alla sorgente del Cantariello, lo spettacolare ingorgo che si crea nei salti d’acqua che confluiscono nelle “botti” create dall’erosione e dal tempo. Sono tutti elementi che vi condurranno nello spettacolo dei Monti Picentini.

Per maggiori informazioni potete rivolgervi a Lagolaceno@gmail.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un edificio a Montella, intervengono i Vigili del Fuoco

  • Incidenti stradali

    Cisterna in fiamme sulla Ofantina: interviene la Polstrada

  • Cronaca

    Coltivava abusivamente canapa sativa, 45enne denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento