Attualità

Festa non riapre il mercato di Avellino, nuovo sit-in di protesta

La protesta sotto la Prefettura si terrà il 10 dicembre

Appuntamento giovedì 10 dicembre alle 16 davanti alla prefettura. Gli ambulanti continuano la loro protesta contro la decisione del sindaco Gianluca Festa di non riaprire il mercato.

Con la Campania in zona arancione il mercato bisettimanale potrebbe nuovamente svolgersi, ma la querelle tra la fascia tricolore e i commercianti non è mai terminata e neanche le feste di Natale sembrano segnare la pace. 

Per questo gli operatori del mercato avellinese aderiscono allo stato d’agitazione proclamato dalla categoria in tutta la Campania, proprio a causa delle varie ordinanze dei sindaci che non permettono la riapertura dei mercati in vari comuni. Come avviene ad Avellino, ma in questo caso la situazione è diverda, perché a pesare sulla questione non è solo l' emergenza sanitaria. Il mercato ad Avellino non si svolge dallo scorso gennaio.

Di seguito la nota  del direttore della Confesercenti Avellino, Antonello Tarantino e del Vice presidente Vicario, Giuseppe Innocente. 

La scrivente associazione, aderendo allo stato di agitazione degli operatori commerciali su Aree Pubbliche della Campania, comunica che giovedì 10 dicembre, dalle ore 16 ci sarà un presidio pacifico nei pressi della Prefettura di Avellino.

Tale stato di agitazione origina dalla circostanza che, sebbene dal 6 dicembre la Campania diventi "zona arancione", molti sindaci non vogliano riaprire i mercati, nonostante la normativa preveda, invece, che gli stessi possano svolgersi regolarmente.

Si chiede, quindi, contestualmente al presidio un incontro tra Sua Eccellenza il Prefetto ed una delegazione della nostra Associazione, al fine di esporre la gravità della situazione in cui versano gli operatori, in particolare coloro che frequentavano il mercato bisettimanale di Avellino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa non riapre il mercato di Avellino, nuovo sit-in di protesta

AvellinoToday è in caricamento