Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Festa della Candelora a Opedaletto d'Alpinolo: l'amministrazione fa chiarezza

A seguito di numerose richieste e della circolazione di informazioni fuorvianti, abbiamo ritenuto opportuno chiarire alcune circostanze in merito alle modalità di raggiungimento del Santuario nel giorno della Candelora

Foto repertorio

FACCIAMO CHIAREZZA: CANDELORA 2021!

A seguito di numerose richieste e della circolazione di informazioni fuorvianti, abbiamo ritenuto opportuno chiarire alcune circostanze in merito alle modalità di raggiungimento del Santuario nel giorno della Candelora.

Primo tra tutti, è opportuno chiarire che le Amministrazioni comunali di Ospedaletto e di Mercogliano, alla luce delle prospettive di miglioramento dei dati epidemiologici, avrebbero preferito evitare l'apertura del Santuario al pubblico (proposta ab origine avallata anche da Sua Eccellenza Abate Riccardo Guariglia) così da preservare la salute dei nostri cittadini.

Tuttavia, all'esito del primo tavolo tecnico con la Prefettura abbiamo appreso che la decisione era diametralmente opposta: era possibile assistere alla celebrazioni liturgiche nel massimo della capienza della Basilica centrale (250 persone ogni messa) raggiungendo la vetta esclusivamente con la funicolare, previa prenotazione.

Va senza dire che, consapevoli delle difficoltà che avrebbe potuto incontrare l'utilizzo di un unico impianto (c.d. effetto imbuto) e del fatto che non volessimo escludere il nostro Paese, che per anni è stato unico promotore e conservatore della tradizione, abbiamo proposto di dividere il numero di partecipanti ad ogni celebrazione predisponendo una navetta anche dal nostro piazzale (ormai baluardo della sosta prima della vetta).

La nostra proposta da subito é stata esclusa perchè ritenuta possibile causa di confusione.

Successivamente ad altre interlocuzioni con le forze dell'ordine, si è giunti alla conclusione che la migliore ipotesi sarebbe stata quella di attendere il trascorrere delle ore per verificare che il numero dei partecipanti (o meglio dei prenotati) fosse consistente e non esiguo, così da giustificare la necessità di altro mezzo.

In pratica, se dovessero pervenire tutte le prenotazioni "accettabili" sarebbe utile e necessario istituire anche la navetta.

Ci siamo resi portavoce di tutte le difficoltà incontrate negli anni scorsi, del fatto che sia una tradizione spontanea e che non sempre è stato possibile prevedere il numero dei partecipanti. Tuttavia è stato deciso che per il momento il protocollo sarebbe stato questo.

Avremmo voluto poter celebrare la Candelora come tutti gli anni, ma questo ovviamente non sarà possibile e non perchè non vi è la "solita" navetta dal piazzale ma perchè vi è una pandemia in corso e non possiamo permetterci di vanificare tutti i sacrifici fatti dalla nostra Comunità e dall'Italia intera.

Siamo pronti, nelle prossime ore, a predisporre i mezzi di salita laddove ve ne fosse la necessità per evitare le code e gli assembramenti a monte e a valle. Lo abbiamo dichiarato nelle sedi opportune e lo ribadiamo in questa pubblica.

Nessuno bloccherà i pellegrini a Mercogliano, la strada per Ospedaletto sarà aperta e percorribile fino al km 11 (come di consueto); potranno raggiungere in auto il Santuario i portatori di handicap con certificazione; le nostre attività commerciali, le aziende, i ristoranti e gli alberghi del territorio saranno aperti e disponibili ad accogliere i pellegrini come tutti gli anni, questa volta nel rispetto dei DPCM.

Siamo sicuri che l'anno prossimo tutto ritornerà alla normalità, con il piazzale pieno, l'odore delle noccioline caramellate, le castagne del prete ed il suono di tammorre e castagnette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Candelora a Opedaletto d'Alpinolo: l'amministrazione fa chiarezza

AvellinoToday è in caricamento