Ex Isochimica: trasferiti a Matera i primi cubi di cemento contenenti amianto

I cubi da trasferire, in totale, sono 467

Ieri è partito, per Matera, il primo lotto di cubi d'amianto dell'ex Isochimica di Pianodardine, raccolti sul piazzale esterno e che da tempo aspettavano di essere smaltiti nel modo giusto. Con precisione, sono partiti i primi otto blocchi che, trasportati da un camion, sono stati trasferiti presso La Carpia in Basilicata (tra le poche discariche italiane specializzate nello smaltimento di rifiuti con amianto).

Per evitare problemi, le operazioni di carico dei materiali nocivi sono avvenute "in confinamento", cioè in una apposita struttura allestita all'ingresso del capannone di Borgo Ferrovia. Le operazioni di trasferimento continueranno spedite anche oggi, con la speranza che presto il territorio possa essere liberato dai 467 cubi di cemento tossici.

Potrebbe interessarti

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Avellino Summer Fest, ecco gli appuntamenti di oggi

  • Addio a Nadia Toffa, il ricordo commosso di Luca Abete: "Non hai mai perso il sorriso, la dignità e la speranza"

  • Anche oggi sospensioni idriche, ecco i comuni che resteranno a secco

I più letti della settimana

  • Ecco il bando del "concorsone": più di mille posti, ma occhio a requisiti e materie d'esame

  • Gigi Marzullo operato d'urgenza al Moscati

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Battente per devozione: muore durante la processione

  • Morso da una vipera: corsa al Pronto Soccorso per un 30enne

  • Sagre, concerti e spettacoli in Irpinia nella settimana di Ferragosto

Torna su
AvellinoToday è in caricamento