Attualità

Esposito racconta la sua esperienza nel MID: "Grazie per avermi aiutato a realizzare questo sogno"

Giovanni Esposito, Coordinatore Regione Campania del M.I.D. Movimento Italiano Disabili racconta questa sua gratificante avventura

Giovanni Esposito, Coordinatore Regione Campania del M.I.D. Movimento Italiano Disabili racconta questa sua gratificante avventura: "Tutto ebbe inizio circa due anni fa quando attraverso il mio storico amico Leonardo Piscitelli avellinese come me venni a conoscenza del Movimento e del suo operato sul territorio. Iniziai insieme a lui e ad altri Coordinatori e Vice il mio percorso in qualità di vice coordinatore per la provincia di Avellino, incontrando storie, raccogliendo testimonianze vere e concrete sui problemi reali dei diversamente abili, realizzando cosi grazie a lui il mio sogno di schierarmi in maniera ufficiale e concreta dalla parte di coloro che volevano vedere riconosciuti i loro diritti, di tutti coloro che ogni giorno lottavano contro i muri di gomma delle istituzioni spesso silenti e assenti, toccando con mano la situazione di disagio e la sofferenza concreta che i diversamente abili vivevano nella loro quotidianità. Man mano nel tempo divenni operando attivamente credendo nel Movimento che ancora oggi è motivo per me di forza vice coordinatore per la Campania venendo a conoscenza di tutti coloro che già vi operavano nel movimento e ricordo che il mio primo contatto di cui mi sono onorato appena nominato fu proprio con l’attuale Coordinamento Provinciale di Salerno che ancora oggi ringrazio per avermi fatto sentire a casa ogni volta che ho fatto visita sul loro territorio, per ogni volta che mi sono confrontato con loro, ancora oggi che ricopro il ruolo di Coordinatore della Campania. Se oggi ricopro ancora il ruolo di Coordinatore della Campania lo devo grazie alla fiducia accordatami in primis dal nostro presidente nazionale Ferrara padre fondatore del movimento che ringrazio insieme ai suoi Coordinatori Nazionali Raffaele Bentivoglio, Vincenzo Mendola e tanti altri che fin oggi come anche il segretario nazionale Bonino mi sono stati vicino e mi hanno accompagnato in questa esperienza entusiasmante, e un grazie ancor più grande al mio Coordinamento tutto indistintamente che ancora oggi ho la fortuna di poter guidare venendo incontro alle esigenze di chi si rivolge a noi riponendo fiducia nella nostra azione amministrativa attraverso l’ascolto del territorio. Mi sento di affermare di avere un gruppo di valide persone in Coordinamento, umili e sensibili e che operano col cuore, anche chi ha fatto scelte diverse. Nel corso del tempo insieme ai miei Coordinatori tutti da Salerno ad Avellino, passando per Napoli Caserta e Benevento abbiamo percorso e riusciamo a percorrere di lungo e di largo la nostra Regione divenendo la voce di chi non aveva voce, in un percorso che si è dimostrato sempre più costruttivo e utile, non solo ai nostri occhi ma anche agli occhi di chi ci ha seguito e ci segue da fuori la nostra regione , avvicinando a noi enti del terzo settore e istituzioni non solo politiche ma anche civili che hanno dimostrato sensibilità verso il nostro operato. Concludo la nota affermando che il Mid oggi e la mia priorità esprimendo il mio sentito grazie a coloro che hanno reso possibile realizzare questo sogno che condivido con tutti i miei Coordinatori e Collaboratori, grazie anche a chi dal nazionale attraverso consigli e suggerimenti mi ha formato e perfezionato ancora di più nel mio operato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposito racconta la sua esperienza nel MID: "Grazie per avermi aiutato a realizzare questo sogno"
AvellinoToday è in caricamento