rotate-mobile
Attualità

Esposito (Mid): "Al nuovo governo chiediamo che venga istituito il dipartimento delle politiche della disabilità"

La nota del coordinatore campano: "Chiediamo, inoltre, che venga istituita e riconosciuta la figura del Garante della Disabilità Nazionale e che le pensioni di invalidità ancora da fame vengano aumentate per tutti"

La nota del Coordinatore Regionale Campania Giovanni Esposito del Movimento Italiano Disabili. 

"Noi del Coordinamento Regione Campania del M.I.D. il Movimento Italiano Disabili, a poche ore dall’elezione del nuovo Governo Italiano chiediamo e rivolgiamo il nostro appello ai nuovi rappresentanti del popolo eletti al Parlamento, che possa essere istituito a livello nazionale il vero Dipartimento delle Politiche della Disabilità capace di proporre e rilanciare oltre che capace di far attuare i temi più rilevanti e indispensabili degli aspetti della vita delle persone con diversa abilità, chiediamo che possa essere istituita oltre che riconosciuta finalmente la figura del Garante Nazionale della Disabilità, una figura questa sicuramente chiave e importante oltre che indispensabile e di raccordo tra il cittadino e il futuro Ministero della Disabilità, se ovviamente ci sarà, per i problemi e gli aspetti generali e sociali delle persone con disabilità, infine chiediamo a gran voce che quelle che ancora oggi sono purtroppo pensioni da fame per molti cittadini specialmente con disabilità possano essere finalmente aumentate d’importo per tutti".

"Sull’ultimo punto, ebbene affermare e ricordare, che oggi tutti i cittadini ma specialmente e in particolar modo i cittadini con disabilità si trovano purtroppo in seria difficoltà economica, costretti a dover fronteggiare con quei pochi soldi percepiti i numerosi rincari dovuti agli aumenti dei costi della vita; all’ aumento delle utenze con cifre esorbitanti soprattutto per chi possiede un’attività commerciale o un’attività in proprio , all’ aumento dei beni di prima necessità con costi nettamente raddoppiati, alle cure mediche e sanitarie prive per lunghi periodi da copertura e garanzia da parte del Servizio Sanitario Nazionale, all’ aumento del trasporto pubblico, ovviamente tutto questo a fronte anche di una forte e ingiustificata emergenza lavoro per le persone con disabilità, che vorrebbero e potrebbero lavorare ma non trovano purtroppo garanzie ne occupazione per una chiara svolta nell’inclusione e integrazione lavorativa dei diversamente abili nel mondo del lavoro e nel rispetto anche della legge 68/99".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposito (Mid): "Al nuovo governo chiediamo che venga istituito il dipartimento delle politiche della disabilità"

AvellinoToday è in caricamento