rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Visita lampo di De Luca ad Avellino: "La Campania ora ha il rispetto di tutti ma non rilassiamoci"

Toccata e fuga di De Luca ad Avellino. Il Governatore della Campania è giunto nel capoluogo irpino intorno alle 16.30; qui ha avuto modo di incontrare i candidati del Pd

Toccata e fuga di De Luca ad Avellino. Il Governatore della Campania è giunto nel capoluogo irpino intorno alle 16.30; qui ha avuto modo di incontrare i candidati del Pd. A questi si sono aggiunti anche il commissario Aldo Cennamo, gli ex parlamentari Enzo De Luca e Valentina Paris e gli ex segretari Carmine De Blasio e Giuseppe Di Guglielmo. Presente anche l’ex sindaco Giuseppe Galasso.

Queste sono state le dichiarazioni di De Luca:

“Non dobbiamo assolutamente rilassarci. Dobbiamo lavorare bene, anche se i nostri antagonisti parlano di tutto tranne che della Campania. A cominciare dal signore che viene da Milano e a cui piace tanto parlare di cose che nulla hanno a che vedere con la nostra campagna elettorale. Sul piano politico possiamo dire che alcune province, per troppo tempo, sono state orfane della rappresentanza, ma che ora hanno ottenuto il rispetto che meritano. La Campania, oggi, ha il rispetto di tutti, ha cominciare dalla Sanità. Il mio predecessore era commissario e, nel 2015, eravamo l’ultima regione d’Italia per i Lea. La Campania non aveva un piano ospedaliero. C’era solo una bozza, il Piano Morlacchi, fatta dal subcommissario e quindi non potevamo avere il piano per il personale. Per quanto riguarda i lavori pubblici, invece, abbiamo aperto mille cantieri facendo riferimento al finanziamento con l’accelerazione della spesa, l’ultimo anno di vita della giunta di prima, ma era meglio se non l’avessero finanziato poiché abbiamo verificato che tutti coloro che erano partiti non disponevano della copertura finanziaria”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita lampo di De Luca ad Avellino: "La Campania ora ha il rispetto di tutti ma non rilassiamoci"

AvellinoToday è in caricamento