rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Incontro "Educhiamo-ci al senso della vita", Caterini: "Gli adulti insegnino ai ragazzi l'importanza dei valori"

All'istituto Amatucci di Avellino un momento di riflessione per gli studenti ed un'occasione per ricordare il compianto Sabatino Armieri, il 16enne che ha perso la vita in un grave incidente stradale lo scorso febbraio

Si è svolto questa mattina, nei locali della palestra dell'istituto scolastico "A. Amatucci" di Avellino, l'incontro "Educhiamo-ci al senso della vita". Un momento di riflessione e dibattito sui valori importanti della vita ma anche e soprattutto un'occasione per ricordare Sabatino Arminio, il 16enne forinese morto a causa di un grave incidente stradale avvenuto il 25 febbraio scorso. Al convegno hanno partecipato il sacerdote della Parrocchia di Montoro Adriano D'Amore, il neuropsichiatra infantile Lorenzo Savignano, il Presidente dell'Associazione Familiari e Vittime della Strada di Avellino Anna Nardone ed il pedagogista Domenico Cerullo. 

"Educhiamo-ci al senso della vita"

Preside Caterini: "Educhiamo i giovani ai valori della vita"

"Attraverso questo convegno - afferma il Preside dell'Amatucci Pietro Caterini - cerchiamo di far capire ai ragazzi che bisogna dare grande importanza ai valori e dare minore considerazione alle cose futili. Spesso succede il contrario, si vive con il continuo pensiero verso le frivolezze. Quindi, noi adulti, che abbiamo già vissuto una parte della nostra vita ed abbiamo più esperienza, dobbiamo cercare di rappresentare dei modelli per i più giovani attraverso le nostre azioni e non solo con le parole. Dobbiamo comprendere il mondo che appartiene ai giovani, ciò che li condiziona in maniera negativa".

Secondo il dirigente scolastico dell'Amatucci, i giovani sono vittime della società globalizzata odierna: "La società globalizzata non fa altro che sfruttare quei modelli chiamati influencer, che rappresentano le grosse società le quali hanno il solo scopo di ottenere guadagni. Questo comportamento condiziona in modo negativo i giovani facendo perdere di vista i valori in cui credere fermamente". 

Educazione stradale

Tra i temi trattati durante il convegno c'è l'educazione stradale ovvero l'insegnamento delle norme di sicurezza da osservare alla guida di un veicolo. Oggi sono molte le campagne di sensibilizzazione organizzate nelle scuole per diffondere tra i banchi le regole del codice della strada perchè troppo spesso giovani vite vengono stroncate a causa di comportamenti pericolosi come l'uso di cellulari, assunzioni elevate di alcol e di droga, guida ad alta velocità. Secondo il dirigente scolastico Pietro Caterini, anche in questo caso gli adulti devono rappresentare un esempio: "Il genitore deve guidare in maniera attenta, così il figlio che è accanto a lui in auto imparerà come guidare correttamente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro "Educhiamo-ci al senso della vita", Caterini: "Gli adulti insegnino ai ragazzi l'importanza dei valori"

AvellinoToday è in caricamento