rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Attualità

Avellino, Festa: “La Dogana non nasce per guadagnare ma per dare una nuova prospettiva ai giovani”

Nella giornata di oggi, l'architetto Multari ha illustrato il progetto al Sindaco Gianluca Festa e alla comunità avellinese

Nella giornata di oggi, l'architetto Giovanni Multari ha illustrato il progetto di restauro della Dogana al Sindaco Gianluca Festa e alla comunità avellinese. Il primo cittadino ha risposto anche ad alcune polemiche nate nel corso dibattito: “E’ una giornata storica per la città, perché finalmente un’eterna incompiuta trova la sua definizione! Oggi alla chiesa del Carmine ho presentato insieme dall’architetto Giovanni Multari il progetto per la nuova Dogana. La facciata di Fanzago sarà un museo en plein air che i cittadini potranno finalmente ammirare di nuovo nel suo splendore. L’interno, prevede spazi dedicati ad attività sociali e culturali, prevalentemente destinati ai giovani.Siamo arrivati a un livello progettuale avanzato e la nostra spiegazione è stata molto esaustiva. Nulla è stato lasciato al caso. Tutte le realtà sono state coinvolte. Sulle finalità si è già espresso il Consiglio Comunale ed è arrivato il finanziamento senza il quale non staremmo qui. Lo straordinario lavoro compiuto non può essere messo in discussione. Questa città ha bisogno di fornire attività ai giovani, consentendogli di rimanere in città. Noi siamo convinti che, facendo vivere i giovani, otterremo un grande risultato. La Dogana non nasce per guadagnare ma, piuttosto, per dare una nuova prospettiva ai giovani. La priorità è chiudere il progetto e realizzarlo. La gestione sarà del Comune ma non soltanto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, Festa: “La Dogana non nasce per guadagnare ma per dare una nuova prospettiva ai giovani”

AvellinoToday è in caricamento