menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Disagi ai pendolari della tratta Benevento-Napoli, la procura di Avellino apre inchiesta

“E’ un bel segnale per tutta la comunità caudina e riconosce una battaglia che sto portando avanti dal primo giorno: gli utenti della Benevento-Napoli non possono viaggiare su una linea da terzo mondo”

La Procura della Repubblica di Avellino ha aperto una inchiesta sui manager Eav per i disagi causati a pendolari e viaggiatori per i disservizi della ferrovia Benevento-Napoli.
L’inchiesta, condotta dal sostituto procuratore Patscot, è per i reati di omissioni di atti di ufficio e attentato alla sicurezza dei trasporti e nasce dalla denuncia del consigliere comunale di Cervinara, Christian Cambareri, assistito dall’avvocato Valeria Verrusio.
“Ringrazio la Procura di Avellino per aver preso in carico la mia denuncia: finalmente toccherà alla magistratura capire se i disagi che subiscono viaggiatori e pendolari ogni giorno sono frutto di un reato” – afferma Cambareri.

“E’ un bel segnale per tutta la comunità caudina e riconosce una battaglia che sto portando avanti dal primo giorno: gli utenti della Benevento-Napoli non possono viaggiare su una linea da terzo mondo”- dice ancora l’imprenditore.
“Non è finita qui però – rivela l’esponente di Forza Italia: integrerò il fascicolo con una nuova denuncia per la soppressione dei treni che si stanno registrando in questi giorni: sui trasporti non arretro di un solo passo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento