menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal 4 maggio ok agli spostamenti, ma solo nei confini regionali: l'ipotesi del Governo

L'idea di De Luca di blindare la Campania trova credito nella task force guidata da Colao

Dal 4 maggio potrebbe terminare il lockdown e con esso l'isolamento domiciliare. Non un liberi tutti, ma una graduale ripresa della libera circolazione delle persone. 

Tuttavia per le due settimane successive non si dovrebbero poter superare le frontiere regionali. Almeno questa è l'ipotesi al vaglio della task force di Colao che andrebbe incontro alle parole del governatore Vincenzo De Luca

È chiaro che per una decisione definitiva bisognerà attendere la fine di aprile, quando la curva dell’epidemia dirà se è davvero giunto il tempo della ripartenza.

Dal divieto di muoversi oltre i confini delle regioni, ovviamente, verrebbe escluso il traffico merci. E gli spostamenti motivati da ragioni precise di lavoro, stringenti, ineludibili, in via di definizione. 

Vincenzo De Luca ieri aveva posto il problema di un pericolo incontrollato di contagi di ritorno, causato dall'allentamento prematuro delle limitazioni alle attività produttive del Nord, e dal rientro di migliaia di cittadini da Nord verso il Mezzogiorno.

Le dichiarazioni di De Luca 

"Se dovessimo avere corse in avanti in regioni dove c'è il contagio così forte, la Campania chiuderà i suoi confini. Faremo una ordinanza per vietare l'ingresso dei cittadini provenienti da quelle regioni" ha detto De Luca.

"Se manteniamo il rigore che abbiamo avuto finora, a metà maggio potremo dire di aver sconfitto in Campania il Coronavirus". 

Infine aggiunge:

"A scanso di equivoci, la posizione della Campania è estremamente chiara. L’apertura totale di una regione deve essere decisa a livello centrale sulla base di decisioni scientifiche, ed è una decisione che coinvolge tutto il resto del Paese. Per questa ragione e per evitare commenti stupidi, per quanto riguarda la Campania, - per evitare il diffondersi dell’epidemia - dovrà andare in quarantena chi arriva da regioni dove c’è un livello altissimo di contagio, e ancora riduzione del numero dei treni provenienti da quei territori e controlli rigorosi alle stazioni ferroviarie". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento