rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Attualità

CSV, al via il corso per la somministrazione di cibi e bevande

Il percorso formativo vede la partecipazione dei volontari di Irpinia, Sannio e Molise

Ha preso il via la terza sessione del Corso per la somministrazione di cibi e bevande organizzato dal CSV Irpinia Sannio Ets nell’ambito della propria proposta formativa 2022. Novità per questa terza sessione l’ampliamento della platea: tra gli iscritti infatti non solo volontari degli Enti del Terzo Settore delle Province di Avellino e Benevento ma anche corsisti delle organizzazioni di volontariato del Molise grazie ad un’intesa tra il CSV Irpinia Sannio Ets ed il CSV Molise Ets che vedrà nelle prossime settimane l’attivazione di tutta una serie di azioni interregionali. In totale, 165 i volontari iscritti alle tre sessioni.

 

A spiegare le modalità e gli obiettivi di questa importante partnership sono il presidente Raffaele Amore ed il direttore Maria Cristina Aceto del centro servizi di Avellino e Benevento.

 

«Il dialogo costruttivo con il presidente del CSV Molise, Gian Franco Massaro, è partito dalla condivisione delle esigenze dei nostri Volontari e quindi dalle tante difficoltà che ci accomunano – spiega infatti il presidente Amore - ma anche dai tanti punti di forza da unire immediatamente per far fronte al grande cambiamento che sta investendo il Volontariato. E' così che ci siamo prefissati due obiettivi strategici per il prossimo biennio: garantire sempre la prossimità ed ottimizzare le risorse economiche mediante un incremento dei servizi perché vogliamo essere garanti della presenza sui territori, evitare inutili duplicazioni di servizi ed attivare nuove azioni interregionali capaci di dare risposte concrete e pertinenti ai nostri Volontari».

Una collaborazione che avrà un importante impatto sulle programmazioni dei due CSV. «Acquisite le direttive degli organi sociali, con la collega del Molise abbiamo avviato fin da subito – sottolinea il direttore Aceto - sia la progettazione di azioni da realizzare in sinergia nel prossimo biennio 2023-2024 che la fattiva collaborazione a partire dai servizi formativi, come in questo caso il Corso per la somministrazione di cibi e bevande. Grazie all'intesa tra i due CSV tutti i Volontari di entrambi i territori che ne avessero fatto richiesta, sono stati formati».

 

Entusiasti per questa nuova partnership il presidente del CSV Molise Gian Franco Massaro e la direttrice Lorena Minotti che, nel saluto rivolto a colleghi e corsisti nel primo appuntamento del corso di formazione online, hanno evidenziato l’importanza delle ricadute che l’accordo produrrà su entrambi i territori e in favore dei volontari.

 

«In un momento critico come questo – ha dichiarato Massaro-, in cui la crisi energetica sta mettendo a dura prova la sopravvivenza di molte associazioni, l’unione delle forze rappresenta un sostegno ulteriore a chi opera ogni giorno nel non profit, tra mille difficoltà. Per noi, fare squadra col CSV Irpinia Sannio è stato un passaggio naturale. Ci legano le stesse origini e la stessa tempra, quella tipica dei sanniti, che non si arrendono di fronte a nessun ostacolo. Il volontariato cambia e muta anche il modo di erogare i servizi. Per questo abbiamo scelto di camminare insieme a diversi partner e di arricchire la nostra offerta avvalendoci della preziosa collaborazione del CSV Irpinia Sannio. Presto ci incontreremo per definire un pacchetto di attività congiunte che per il Terzo Settore molisano rappresenteranno un ulteriore passo in avanti».

 

«Cogliamo con grande favore la collaborazione col CSV Irpinia Sannio – il messaggio che ha voluto lanciare il direttore Minotti -. Riteniamo indispensabile operare in maniera sinergica e parallela soprattutto con i Centri di servizio a cui ci accomunano le caratteristiche territoriali delle aree in cui operano e le necessità. Questa comunanza può garantire efficacia di risultato, maggiore accessibilità e standard qualitativi ancora più elevati. La possibilità di dialogare, condividere e co-progettare è un tassello fondamentale per la crescita e la costruzione delle dinamiche future, che va a beneficio del volontariato locale. Ringraziamo il CSV Irpinia Sannio per aver dato la possibilità ai volontari molisani di prendere parte a un’attività formativa che per molti di loro è fondamentale. Si tratta di un percorso che il CSV Molise ha proposto nel primo semestre di quest’anno e che in quell’occasione ha registrato il sold-out. La grande partecipazione che riscontriamo anche a questa iniziativa dimostra ancora una volta che per fare fronte a un bisogno diffuso e profondo occorrono fondi, collaborazioni ed energie nuove. E noi ci stiamo attivando con realtà simili alle nostre proprio per arrivare a dare soluzioni reali, con tempistiche rapide, che non risultino un mero palliativo per il non profit».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CSV, al via il corso per la somministrazione di cibi e bevande

AvellinoToday è in caricamento