rotate-mobile
Attualità

Covid, Gimbe: "Lieve calo di contagi (-6,9%) e terapie intensive"

Dopo un mese i decessi tornano sopra quota mille mentre in 7 giorni si registrano meno di 10mila nuovi vaccinati

Il monitoraggio indipendente della Fondazione GIMBE rileva nella settimana 30 marzo-5 aprile 2022, rispetto alla precedente, una lieve diminuzione di nuovi casi (469.479 vs 504.487) e un aumento dei decessi (1.049 vs 953). Crescono anche i casi attualmente positivi (1.274.388 vs 1.266.878), le persone in isolamento domiciliare (1.263.671 vs 1.256.651) e i ricoveri con sintomi (10.246 vs 9.740), mentre diminuiscono i pazienti in terapia intensiva (471 vs 487). In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:

  • Decessi: 1.049 (+10,1%), di cui 104 riferiti a periodi precedenti
  • Terapia intensiva: -16 (-3,3%)
  • Ricoverati con sintomi: +506 (+5,2%)
  • Isolamento domiciliare: +7.020 (+0,6%)
  • Nuovi casi: 469.479 (-6,9%)
  • Casi attualmente positivi: +7.510 (+0,6%)

Nuovi casi

"Dopo la stabilizzazione della scorsa settimana – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – i nuovi casi settimanali si attestano a quota 469 mila, con una riduzione del 6,9% e una media mobile a 7 giorni che scende intorno ai 68 mila casi. Rimane tuttavia molto difficile fare previsioni, sia per l’eterogeneità delle situazioni regionali, sia perché in alcune grandi Regioni del Nord iniziano ad intravedersi segnali di risalita". Infatti, nella settimana 30 marzo-5 aprile si rileva un incremento percentuale dei nuovi casi in 4 Regioni (dal +1,3% del Veneto al +10,4% dell’Emilia-Romagna) e un decremento in 17 (dal -1,3% della Lombardia al -18,2% dell’Umbria). Rispetto alla settimana precedente, in 38 Province i nuovi casi registrano un incremento percentuale, in 69 una diminuzione. Scendono da 34 a 21 le Province con incidenza superiore a 1.000 casi per 100.000 abitanti: Avellino (1.374), Lecce (1.342), Messina (1.256), Teramo (1.250), Bari (1.200), Ascoli Piceno (1.174), Potenza (1.166), Brindisi (1.145), Benevento (1.130), Perugia (1.115), Reggio di Calabria (1.104), Chieti (1.084), Vibo Valentia (1.083), Fermo (1.080), Padova (1.069), Frosinone (1.057), Ancona (1.048), Crotone (1.040), Latina (1.031), Rieti (1.031) e Taranto (1.018).

Monitoraggio Gimbe 30 marzo-5 aprile 2022

Testing

Si registra un calo del numero dei tamponi totali (-4,7%): da 3.323.770 della settimana 23-29 marzo a 3.167.782 della settimana 30 marzo-5 aprile. In particolare i tamponi rapidi sono diminuiti del 4,3% (-113.175) mentre quelli molecolari del 6,1% (-42.813). La media mobile a 7 giorni del tasso di positività dei tamponi rimane sostanzialmente stabile: dal 13,4% al 13,6% per i tamponi molecolari e dal 15,7% al 15,5% per gli antigenici rapidi.

Ospedalizzazioni

Sul fronte degli ospedali – afferma Marco Mosti, Direttore Operativo della Fondazione GIMBE – torna a scendere il numero dei posti letto occupati da pazienti COVID in terapia intensiva (-3,3%), mentre continuano ad aumentare, seppur in misura minore rispetto alla scorsa settimana, quelli in area medica (+5,2%)".  Al 5 aprile il tasso nazionale di occupazione da parte di pazienti COVID rimane sostanzialmente stabile rispetto alla settimana precedente: 15,8% in area medica e 5% in area critica. 14 Regioni superano la soglia del 15% in area medica, con l’Umbria che arriva al 42,4%; Calabria e Sardegna superano la soglia del 10% in terapia intensiva. "In lieve aumento – puntualizza Mosti – il numero degli ingressi giornalieri in terapia intensiva: la media mobile a 7 giorni si attesta infatti a 50 ingressi/die rispetto ai 45 della settimana precedente".

La situazione in Campania

Nella settimana 30 marzo-5 aprile 2022, in Campania si rilevano 2.970 casi attualmente positivi per 100.000 abitanti con una variazione del -7,9% di nuovi casi. Per quanto riguarda le ospedalizzazioni, il tasso di occupazione dei posti letto covid in terapia intensiva è al 6,0%, al di sotto quindi della soglia di saturazione del 10%. Il tasso di posti letto occupati in area medica è in crescita, attestandosi al 17,6%.

20220407_Tabella1-2

I nuovi casi per 100 mila abitanti per provincia sono:

  • Avellino: 1.374
  • Napoli: 779
  • Caserta: 955
  • Salerno: 990
  • Benevento: 1.130

20220407_Tabella2-2

Vaccinazioni

Al 6 aprile (aggiornamento ore 06.17) l’85,6% della popolazione (n. 50.734.581) ha ricevuto almeno una dose di vaccino (+11.173 rispetto alla settimana precedente) e l’84% (n. 49.778.737) ha completato il ciclo vaccinale (+33.970 rispetto alla settimana precedente).

In Campania, l'81,3% della popolazione ha completato il ciclo di vaccinazione, mentre il 2,0% ha effettuato soltanto la prima dose. Per quanto riguarda la fascia 5-11 anni, il tasso di copertura vaccinale è al 30,7% per il ciclo completo e al 3,7% solo prima dose. Il tasso di copertura regionale per le terze dosi è dell'80,7%.

20220407_Figura9-2

20220407_Figura14-2

20220407_Figura15-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Gimbe: "Lieve calo di contagi (-6,9%) e terapie intensive"

AvellinoToday è in caricamento