Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Covid, Della Pia: “Vaccinare subito i pazienti con patologie polmonari e i lavoratori ex Isochimica”

La nota di Tony Della Pia

Vaccinare subito i pazienti con patologie polmonari compresi i lavoratori ex Isochimica . 

Al ministro della Salute 

Al Commissario regionale alla Sanità 

Alle Asl di Avellino, Salerno,Napoli ,Caserta,

Benevento 

Ai Prefetti competenti 

La pandemia di Covid -19 ha avuto un impatto senza precedenti sulle persone e sui sistemi sanitari;  e' indispensabile che le autorità preposte diano  priorità ai cittadini più vulneabili, vaccinandoli prima possibile. I soggetti costretti a convivere con malattie polmonari interstiziali con fibrosi polmonare e patologie asbesto correlate, dovute a fattori ambientali e/o professionali sono tra le persone con più alto rischio. Recenti ricerche dimostrano che gli stessi  rispetto ai loro coetanei hanno il 60 per cento di probabilità in più di morire se ricoverati per covid -19;dovrebbero,quindi, avere la priorità nel programma vaccinale.Premesso che difendiamo la possibilità di accesso gratuito al trattamento e all'assistenza di tutte le persone affette dalle patologie suddette,

indipendentemente  da area geografica,etnia,status socio-economico o eta', sollecitiamo le autorità preposte a dare accesso prioritario ai programmi di vaccinazione per il covid -19 ai pazienti che convivono con malattie polmonari interstiziali prestando particolare attenzione a quelli che in seguito al contatto diretto con materie inquinanti e fibre di amianto hanno contratto patologie. Gli operai ex Isochimica di Avellino, come i residenti nel pressi dello stabilimento rientrano ,senza dubbio,in una delle categorie a più alto rischio; Per questa ragione sollecitiamo le autorità citare in calce ad intervenire adottando un protocollo celere, chiaro e definito. 

Partito della Rifondazione Comunista 

federazione di Avellino 

Il segretario Tony Della Pia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Della Pia: “Vaccinare subito i pazienti con patologie polmonari e i lavoratori ex Isochimica”

AvellinoToday è in caricamento