Attualità

Covid-19, Carlo Sibilia (M5S): "Siamo nella condizione di programmare nuovi protocolli destinati a immunizzati e negativi"

"Possiamo andare in questa direzione in quanto la campagna vaccinale sta procedendo in maniera spedita, al punto da poter contare sulla immunizzazione dei cittadini ultrasettantenni e di quelli fragili entro la fine di aprile"

"In Italia è necessario lavorare all'ipotesi di aggiungere ai protocolli Covid già esistenti la possibilità di esibire un certificato che attesta vaccinazione o negatività al tampone.

Un esempio di questo è la Danimarca, il primo paese europeo ad avere introdotto un certificato per i vaccinati, i negativi e i già contagiati, che permette di entrare nei negozi, ristoranti e altre attività. La certificazione si può ottenere se si sono ricevute entrambe le dosi del vaccino, se si ha un risultato negativo di un tampone effettuato nelle precedenti 72 ore, o se si è già contratto il virus: in quest’ultimo caso il pass è valido dopo 2 settimane dalla negativizzazione e per altre 10 settimane.

Bisogna ragionare sull'introduzione di misure analoghe in Italia. Sarebbe un primo passo verso la normalizzazione, che andrebbe incontro alle necessità delle piccole imprese e degli esercenti.

Possiamo andare in questa direzione in quanto la campagna vaccinale sta procedendo in maniera spedita, al punto da poter contare sulla immunizzazione dei cittadini ultrasettantenni e di quelli fragili entro la fine di aprile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, Carlo Sibilia (M5S): "Siamo nella condizione di programmare nuovi protocolli destinati a immunizzati e negativi"

AvellinoToday è in caricamento