Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, Irpiniambiente chiede al Governo il rinvio sulle nuove Tari

La nota dell'azienda

La società Irpiniambiente, consapevole dell’ eccezionalità del momento e della difficilissima condizione di lavoro in cui si trovano ad operare i Sindaci del nostro territorio, tutti impegnati a guidare le proprie comunità in questa sfida epocale per contrastare l’epidemia dal COVID-19, vuole offrire utili informazioni per aspetti più generali e operativi che possono, in questa delicata fase della vita amministrativa, dare rassicurazione alle Amministrazioni locali.

A tal riguardo si comunica che l’ Autorità di regolazione per energia reti e ambiente (AREA) con la deliberazione n. 59 del 12 marzo 2020, nell’ambito di una serie di provvedimenti relativi al differimento dei termini previsti dalla regolazione per i servizi ambientali, ha ritenuto di dover segnalare al Governo l’opportunità di riconsiderare i termini previsti dalla vigente normativa per gli adempimenti finalizzati all’approvazione delle “tariffe della TARI in conformità al piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani”proponendo di spostare i termini fissati dalla precedente delibera n. 443/2019 dal 30 aprile al 30 giugno 2020. 

"Confidiamo che tale invito venga raccolto - commenta il dottor Matteo Sperandeo, Amministratore Unico di Irpiniambiente - dalle competenti autorità nazionali (Governo e Parlamento). Colgo l’occasione, inoltre, - conclude Sperandeo - per dare assicurazione alle nostre comunità della continuità del servizio di raccolta e smaltimento di rifiuti, nell’ambito dei comuni di competenza, non dimenticando di ringraziare gli uomini e le donne che lavorano per questa azienda che con grande responsabilità, impegno e abnegazione assicurano la presenza in servizio anche in questi giorni di grandissima difficoltà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Irpiniambiente chiede al Governo il rinvio sulle nuove Tari

AvellinoToday è in caricamento