Gli "altri eroi" della lotta al Coronavirus, i commessi dei supermercati: "La spesa fatela se necessario"

La spesa per qualcuno che non rispetta le regole è un pretesto per uscire di casa

Non salveranno vite umane come medici e infermieri degli ospedali, ma la società oggi è sorretta anche da loro, gli altri eroi della lotta al Coronavirus: gli addetti alle vendite nei supermercati. 

Rischiano ogni giorno di contrarre il virus, non conoscono sosta e spesso devono anche far fronte alle nostre isterie e lamentele, convinti che rimarremo senza cibo. 

Invece nessuno resterà senza cibo, perché i supermercati resteranno sempre aperti. Armati di guanti e mascherine le maestranze garantiscono ogni giorno la loro presenza. Ma hanno paura perché, anche se ce ne dimentichiamo, sono esseri umani con i nostri stessi diritti. 

Per questo è bene ricordare che si può e si deve andare al supermercato solo se strettamente necessario e con l’ulteriore raccomandazione dell'Oms di non recarsi nei punti vendita se si ha febbre superiore ai 37,5. Per evitare di andare più del necessario nei punti vendita prima di uscire è bene preparare una lista con tutte le cose da comprare meglio se condivisa con le persone che vivono con noi in modo che a fare la spesa esca solo una persona per famiglia.

L'invito che circola sulle bacheche degli addetti alle vendite delle principali catene dei supermercati è di non usare la spesa come un pretesto per uscire: "Il supermercato non è un luna park - dicono - a volte prima scende il papà a prendere il pane, poi la figlia per il latte, oppure arriva anche tutta la famiglia. E noi dobbiamo intervenire, dividere, ricordare le regole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Usate buon senso e ricordate: #iorestoacasa. Solo così si sconfigge il virus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento