Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Coronavirus, dopo l'autocertificazione arriva l'App per monitorare gli spostamenti

L'idea del top manager Colao è monitorare con precisione la diffusione del virus, ma l'ipotesi preoccupa i ministri

Un'app per gestire le autocertificazioni e geolocalizzare i cittadini, monitorando gli spostamenti di chi è risultato positivo al coronavirus, e un calendario di allentamento delle restrizioni scaglionato in base alle fasce d'età.

Dubbi sulla privacy 

È l'ipotesi al vaglio del Governo per affrontare la fase 2. Un dibattito aperto dal top manager Vittorio Colao, ma su cui alcuni ministri hanno espresso più di una perplessità, anche alla luce dei dubbi dell'Authority sulla Privacy attenta a valutare le interferenze sulla vita privata dei cittadini. In particolare non convince la geolocalizzazione che diventerebbe un grande fratello su tutti.

L'App e la geolocalizzazione 

L'App li sostituirebbe l'autocertificazione cartacea, sarebbe scaricabile da un sito del governo e disponibile sia per iOS sia per Android. Secondo Colao con la geolocalizzazione si potrebbe monitorare con precisione la diffusione del virus. 

La app, secondo quanto scrive Il Messaggero, avrà anche un sistema di allerta per segnalare gli spostamenti, specie di individui soggetti a restrizioni - e risultati quindi positivi al virus - ricostruendo tutti i contatti avuti. Ancora da capire, invece, se avrà un ruolo, alla fine del lockdown, anche nella gestione e nel controllo del flusso di persone sui mezzi pubblici e nei locali pubblici più affollati. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, dopo l'autocertificazione arriva l'App per monitorare gli spostamenti

AvellinoToday è in caricamento