menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contagi in calo in Italia, ma la Campania scavalca la Lombardia

Preoccupato il Governatore De Luca per la mancanza di controlli e i continui assembramenti

La distribuzione geografica dei contagi vede in testa la Campania con 1.741 contagi (l'8,89 per cento dei tamponi totali), davanti alla Lombardia (1.515, il 5,48 per cento dei test) e all'Emilia-Romagna (1.382, l'8,52 per cento). Tutte le altre regioni sono sotto quota mille, compreso il Veneto che nelle ultime settimane è riuscito a riportare la situazione sotto controllo: ieri 496 casi su 17.425 tamponi, con una percentuale del 2,84 per cento. 

Il trend torna quindi a scendere in quasi tutta Italia, ieri i casi di positività si attestavano a +13.442. Il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza sanitaria sale a quota 2.636.738 unità.

I positivi al Covid-19 Regione per Regione

Ecco i dati sulle persone attualmente positive al Coronavirus regione per regione (IN ORDINE DECRESCENTE):

  • 65.472 in Campania
  • 53.358 nel Lazio
  • 51.266 in Puglia
  • 48.840 in Lombardia
  • 43.261 in Emilia Romagna
  • 39.009 in Sicilia
  • 26.970 in Veneto
  • 14.685 in Sardegna
  • 12.322 in Piemonte
  • 10.976 in Abruzzo
  • 10.787 in Friuli Venezia Giulia
  • 10.440 in Toscana
  • 7.803 in Calabria
  • 7.626 nelle Marche
  • 6.784 in Umbria
  • 5.289 a Bolzano
  • 4.651 in Liguria
  • 3.292 in Basilicata
  • 2.676 a Trento
  • 1.355 in Molise
  • 162 in Valle d’Aosta

Ultimo Bollettino Campania

Ieri il virus ha fatto registrare 1.741 positivi su 19.581 tamponi effettuati, 195 in più di sabato con 256 tamponi in più processati. In percentuale, significa che è positivo l'8,89% dei test, quasi un punto percentuale in più quando l'indice di contagio era all'8%. Di tutti questi nuovi contagiati, 1.459 sono asintomatici e solo 118 presentano sintomi in un bollettino che però non tiene conto dei casi identificati con test antigenici rapidi. ?Più complessivamente, il totale dei positivi sale a 232.133 su 2.545.475 tamponi processati mentre sale a 3.891 il numero di vittime con i tre decessi registrati sabato, anche se l'unità di crisi si affretta a precisare che «si tratta di deceduti in precedenza». In crescita anche i numeri dei ricoveri ospedalieri: 1.500 ricoverati con sintomi, uno in più di sabato, e 105 malati in terapia intensiva, tre in meno. Di contro, cresce il numero di pazienti guariti, da 162.264 a 162.770 con 506 negativizzati in 24 ore.

La posizione di De Luca

Per il presidente la colpa dell'aumento dei contagi è «dell’assenza di controlli», «della riapertura delle scuole» e soprattutto della «movida», degli «assembramenti nelle piazze e nelle strade con migliaia di ragazzi e ragazze, tanti senza mascherina». 

 «Il governo prenda decisioni nazionali adeguate al contagio che è già in atto», ha tuonato in una diretta su Facebook. «Così si rischia di prolungare il calvario dell’epidemia», ha aggiunto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento