menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Santi di Mercogliano riaccendono i fuochi, cucineranno per chi ha bisogno

L'iniziativa di beneficenza sarà supportata dalla Misericordia del Partenio, si attende l'autorizzazione del sindaco

"A casa del pezzente non manca mai un tozzo di pane. Con questo proverbio siam cresciuti e nella sua semplicità è racchiusa la condivisione".

A parlare sono Federico e Emilio Grieco che insieme alla loro famiglia hanno deciso di mettere a disposizione dei più bisognosi la loro cucina. 

I cuochi dei Santi da lunedì cucineranno su prenotazione per chi necessita di un aiuto e lo faranno in collaborazione con la Misericordia del Partenio. Saranno loro a gestire le prenotazioni. 

"Questi giorni che stiamo vivendo e che vivremo ancora, penso sia doveroso l'aiuto tra di noi, il sentirsi parte di una famiglia più grande che è la nostra comunità - dichiara Federico - Per questo ognuno deve mettere a disposizione degli altri le proprie capacità e conoscenze, noi che sappiamo cucinare abbiamo deciso di pensare alle famiglie più bisognose cercando di garantire almeno un piatto caldo al giorno. Per rendere tutto più sicuro e per evitare sprechi chiediamo la collaborazione di tutti (diretti interessati ma anche di chi è a conoscenza di chi potrebbe aver bisogno)inviando un messaggio su Messenger del quantitativo di pasti di cui si ha bisogno, provvederemo a lasciare i pacchi in un armadio posto fuori alla braceria i Santi. Chi ha bisogno si faccia avanti senza nessuna vergogna. È un atto di fratellanza. Tutti insieme ce la faremo, saremo attivi da lunedì per organizzarci al meglio".

Alla bella iniziativa promossa dal ristorante tuttavia il sindaco di Mercogliano invita la cittadinanza ad aspettare la sua comunicazione ufficiale. 

"Prima bisognerebbe confrontarsi con il sindaco e gli organi amministrativi per le procedure del caso - dice D'Alessio -  Viviamo un momento difficilissimo e tutto necessita di apposite autorizzazioni. Sono in contatto con il Prefetto di Avellino per pianificare la distribuzione. Pertanto invito la cittadinanza ad attendere comunicazioni ufficiali da parte del Sindaco prima di prenotare i pasti".

Dunque l'iniziativa dovrebbe partire lunedì, ma è fondamentale aspettare i tempi previsti da legge per effettuare il servizio di beneficenza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento