rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Guardia di Finanza compie 250 anni: ad Avellino via alle celebrazioni

La cerimonia ha avuto inizio a Corso Vittorio Emanuele con l'esibizione della Fanfara della Scuola Allievi di Bari ed è proseguita presso la sede del Comando Provinciale per l'intitolazione della sala conferenze al Maestro Capitano Antonio D'Elia. I festeggiamenti andranno avanti fino a settembre

Ad Avellino sono incominciate questa mattina le celebrazioni per il 250esimo anniversario della Guardia di Finanza. Il ricco calendario di eventi programmato dal Comando Provinciale ha avuto inizio con l'arrivo nel capoluogo della gloriosa Fanfara della Scuola Allievi di Bari che, dalle ore 09:30, in divisa storica, ha omaggiato i cittadini e gli studenti del Convitto Nazionale "P. Colletta" sfilando in musica lungo Corso Vittorio Emanuele Il fino alla sede della Prefettura dove hanno concluso l'esibizione suonando il Canto degli Italiani.

La Guardia di Finanza festeggia 250 anni di storia e tradizione. Colonnello Minale: "Tanta emozione"

La cerimonia si è poi spostata presso la caserma "S.Ten. Attilio Corrubia M.O.V.M." dove, alla presenza di utorità civili, militari e religiose locali e del Comandante Regionale Campania della Guardia di Finanza, c'e stata l'intitolazione della Sala Conferenze al Maestro Capitano Antonio D'Elia. Nato il 26 agosto 1897 a Mirabella Eclano e morto il 9 maggio 1958 a Roma, D'Elia è stato direttore della Banda del Corpo della Guardia di Finanza per ben 25 anni. L'evento odierno è terminato con un omaggio musicale al Maestro da parte della Fanfara del Corpo, con l'esecuzione di alcune opere realizzate dallo stesso, tra cui le marcia d'ordinanza, la "Preghiera del Finanziere" nonché la marcia militare "Armi e Brio".

Guardia di Finanza, le celebrazioni per il 250esimo anniversario

"Con emozione iniziamo questo percorso di festeggiamenti che ci porterà al 21 giugno, data della ricorrenza della fondazione del Corpo - ha affermato il colonnello Salvatore Minale, al vertice del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, che a breve saluterà dopo tre anni di proficuo mandato, lasciando il posto al colonnello Leonardo Erre, proveniente dal nucleo di polizia economico finanziaria di Trieste - per celebrare questo importante traguardo abbiamo organizzato una serie di eventi in ambito provinciale a partire dall'omaggio al Maestro D'Elia, cittadino irpino, e dalla volontà di sottilineare lo stretto legame che esiste da sempre fra la Guardia di Finanza, la cittadinanza e la musica. Il Conservatorio di Avellino, infatti, ha sempre accompagnato le nostre manifestazioni. Dunque, abbiamo ritenuto doveroso tributare anche all'istituto di musica irpino il nostro saluto".

"L'emozione è doppia in questo momento perché questo è il mio ultimo anno qui. Per tre anni ho retto il Comando Provinciale di Avellino con orgoglio e umiltà. Sono contento di consegnare al mio successore un Corpo determinato, professionale, entusiasta e pieno di valori e principio. Volge al termine una bellissima esperienza. Spero di poter presenziare anche agli altri eventi in programma" ha concluso il comandante.

Le celebrazioni avellinesi per i 250 anni della Guardia di Finanza continueranno il 4 giugno con la consegna della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Sant'Angelo dei Lombardi e il 26 giugno con la festa della fondazione che si svolgerà in Piazza della Libertà. Il Comando ha organizzato anche una serie di iniziative per coinvolgere le altre istituzioni e la cittadinanza come un concorso a premi che vedrà protagonisti gli studenti irpini in un torneo di calcetto a scopo benefico e dei convegni. I festeggiamenti termineranno a settembre a Lacedonia con una cerimonia in onore del Generale Papaleo, anche lui cittadino irpino. 

Video popolari

AvellinoToday è in caricamento