rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Accusa di degrado al Casino del Principe, Cioffi (Avionica): "Tentativo di screditare un'esperienza per non darle continuità"

Il consigliere Cipriano attacca Festa: "Farebbe bene a chiedere scusa a questi ragazzi che negli ultimi tre anni hanno lavorato a Casino del Principe con grande spirito di sacrificio"

Dopo le accuse di degrado e abusivismo ricevute dall'Amministrazione Comunale di Avellino, questa mattina l'associazione Avionica ha deciso di aprire le porte di Casino del Principe.

"Vorremmo dialogare su un terreno di verità"

"Siamo stati attaccati facendo vedere le foto di un unico ambiente, non affidato a noi. Vorremmo dialogare su un terreno di verità - afferma Luca Cioffi, presidente dell'associazione Avionica - vorremmo evitare attacchi beceri o macchine del fango, provare a capire cosa pensa l'amministrazione di quello che è avvenuto qui dentro per avere una valutazione positiva o negativa e confrontarsi sulla base di questo. In questi mesi non è stato possibile".

"Perché oggi arrivano questi attacchi?"

"Abbiamo visto delle foto con la dichiarazione del Sindaco che ha detto che avrebbe messo fine a questo scempio. Se questa esperienza è uno scempio o no tutti se ne possono fare un'idea in questa giornata. A noi ci sembra una lettura parziale e strumentale di questa esperienza" sostiene Cioffi che ribadisce "il 31 ottobre finisce il progetto, mesi fa abbiamo presentato la proposta di un patto di collaborazione sulla continuazione di questa esperienza. Perché oggi arrivano questi attacchi? Ovviamente ci facciamo delle domande, mi sembra un tentativo di screditare un'esperienza per non darle continuità. Vorremmo confrontarci per capire cosa non piace all'amministrazione di questa esperienza".

In merito all'intervento della Polizia Municipale della scorsa settimana, il Presidente di Avionica afferma: "La Polizia Municipale ritiene che manchino delle carte. Ad oggi, non mi esprimo sulla questione. Non c'è ancora una sanzione e abbiamo bisogno di capire se mancavano davvero queste carte. Anche in questo caso, vorremmo capire se questa amministrazione è contenta che si facciano eventi culturali a Casino del Principe oppure no? Se lo è avremmo voluto un pò più di sostegno. Se non lo è vorremmo sapere il motivo. Posso garantire la nostra buona fede".

"Non c'è nessun degrado"

I consiglieri Luca Cipriano e Marietta Giordano hanno aderito all'iniziativa di Avionica e, questa mattina, erano presenti al Casino del Principe al fianco dei rappresentanti dell'associazione. Già nello scorso mese di maggio, le Commissioni Cultura e Lavori Pubblici organizzarono un sopralluogo all’edificio. "Dispiace che chi accusa non viena a toccare con mano quello che c'è in questo edificio. Non c'è nessuna prova di degrado, nessun abbandono nei locali gestiti da Avionica e la situazione è identica a quella che abbiamo trovato il 13 maggio" sostiene Luca Cipriano.

"I locali abbandonati sono quelli gestiti dal Comune"

"I locali gestiti da Avionica erano funzionanti, ordinati, pieni di ragazzi che svolgevano attività in sicurezza nonostante la procedura covid; mentre sia oggi sia a maggio i locali abbandonati sono quelli gestiti dal Comune. In più, in quella occasione, sollecitammo il Sindaco per rimettere in sicurezza l'ipogeo che è l'unica parte storica importante di questo edificio e che ha anche un valore turistico. Ma era degradato allora e lo è anche oggi" ribadisce il consigliere che si scaglia contro il Sindaco di Avellino - Festa farebbe bene a fare autocritica, a chiedere scusa a questi ragazzi che negli ultimi tre anni hanno lavorato a Casino del Principe con grande spirito di sacrificio. Giova ricordare che, spesso, l'impianto di riscaldamento ed elettrico non hanno funzionato e nessuno al Comune si è posto il problema di dare una mano".

"Il Sindaco costruisce il suo agire politico sulle bugie"

"E' evidente che è stata costruita una campagna politica diffamatoria. E' evidente che il Sindaco costruisce sulle bugie il suo agire politico e la sua amministrazione. Lancio pubblicamente una sfida. Scommettiamo che dal 31 ottobre in questo edificio qualcosa cambierà? Non è possibile utilizzare questi metodi barbarici per demotivare e allontanare persone non gradite che si impegnano gratuitamente per la propria città".

Concorde con Luca Cipriano è la consigliera Marietta Giordano che, in merito al sopralluogo effettuato a maggio, afferma: "Insieme a noi c’erano anche dei funzionari comunali interessati dai lavori in alcuni ambienti per insediare la sede di una nuova agenzia di programmazione dell’Area Vasta. In quella occasione, segnalai delle carenze sia sull’impianto di illuminazione sia di riscaldamento, sollecitando una serie di interventi che potessero rendere la struttura più fruibile per una comunità di giovani che ha manifestato tanto interesse ed entusiasmo".

Casino del Principe

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa di degrado al Casino del Principe, Cioffi (Avionica): "Tentativo di screditare un'esperienza per non darle continuità"

AvellinoToday è in caricamento