rotate-mobile
Attualità

Tasse non pagate, le prime 2mila cartelle sono pronte a partire

"Assoservizi" sta per far partire le prime 2mila cartelle esattoriali

Gli avellinesi farebbero bene a dare un’occhiata alla cassetta della posta perché, “Assoservizi”, nella giornata di lunedì, è pronta a notificare 2mila cartelle di recupero tasse a rischio prescrizione. L’obiettivo dell’Ente, neanche a dirlo, è recuperare tutto il possibile dalle Tares, Tarsu e Imu che vanno dal 2013 al 2014.  Si è deciso, inoltre, di inserire in questa tornata anche l’annualità del 2016.  

Entro il termine dell’anno si dovrebbe arrivare a 4mila cartelle 

Ovviamente, il primo pericolo da scongiurare, è quello delle “Cartelle pazze”. I cittadini che riceveranno l’avviso, infatti, dovranno recarsi al piano terra di Palazzo di Città e mostrare, nel caso in cui si verificassero anomalie, e dimostrare l’eventuale errore. Il monte di evasione stimato supera i 5 milioni di euro e, dopo anni in cui la riscossione delle tasse si è dimostrata come il più complesso dei problemi, adesso si comincia a vedere la luce in fondo al tunnel.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tasse non pagate, le prime 2mila cartelle sono pronte a partire

AvellinoToday è in caricamento