menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Campania resterà rossa almeno fino a Pasquetta: i colori delle regioni nella nuova ordinanza

Diminuiscono i contagi in Campania, ma resta alta la percentuale dei ricoveri in ospedale e in terapia intensiva di pazienti Covid

La Campania nonostante le voci di un possibile passaggio in zona arancione, resterà rossa almeno fino a Pasquetta. Intanto il nuovo Dpcm in programma la prossima settimana dovrebbe stabilire la riapertura delle scuole fino alle medie e la prosecuzione del divieto del servizio al tavolo di bar e ristoranti in zona rossa.

I colori delle regioni nella nuova ordinanza di Speranza

Per le restanti regioni la situazione non cambia: sono in vigore le precedenti ordinanze o sono rinnovate quelle in scadenza. Restano dunque in zona rossa: Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Veneto e provincia autonoma di Trento. Restano in zona arancione le regioni: Abruzzo, Basilicata, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Umbria e provincia autonoma di Bolzano. Nei giorni 3, 4 e 5 aprile tutte Italia sarà in zona rossa per evitare spostamenti e assembramenti durante i giorni delle vacanze pasquali.

Il lockdown di Pasqua e Pasquetta

Lockdown generale, ma con qualche concessione in zona rossa, per Pasqua e Pasquetta, sulla scia di quanto successo a Natale, con regole, divieti e restrizioni in giorni festivi e prefestivi per arginare la diffusione del coronavirus. Secondo quanto stabilito dal decreto legge in vigore dal 6 marzo, nei giorni 3, 4 e 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa. 

In ogni regione rimane il coprifuoco già in vigore. Il coprifuoco resterà invariato tra le 22 e le 5, salvo motivi di lavoro, di salute o urgenze, da giustificare con l'autocertificazione. Rimane in vigore il divieto di spostamento tra le regioni. È possibile spostarsi dalla regione di residenza solo per motivi di lavoro, di salute o per urgenze. In questo caso, gli spostamenti vanno giustificati con l'autocertificazione.

La situazione Covid in Campania: diminuiscono i positivi

Secondo l'ultimo aggiornamento del Gimbe si è assistito in Italia dal 17 al 23 marzo ad una lieve riduzione dei nuovi casi (150.033 vs 157.677), mentre aumentano i ricoveri con sintomi (28.428 vs 26.098) e le terapie intensive (3.546 vs 3.256). "Nel pieno della terza ondata – dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione GIMBE – si intravedono i primi segnali di miglioramento: dopo quattro settimane consecutive si inverte il trend dei nuovi casi settimanali e si riduce l’incremento percentuale dei nuovi casi".

In Campania scendono del 24% i nuovi casi di positività (sempre nella settimana 17-23 marzo). I posti letto occupati in area medica da pazienti Covid sono al 38% (media nazionale al 43%), mentre i posti letto in terapia intensiva sono al 29% (media in Italia al 39%).  "Per la maggior parte delle Regioni – spiega il Presidente – è evidente la netta correlazione tra variazione percentuale dei nuovi casi e il “colore”delle Regioni di 3 settimane fa". Infatti, nella maggior parte delle Regioni che erano in zona rossa o arancione o avevano comunque attuato rigorose restrizioni mirate, la variazione percentuale dei nuovi casi è in riduzione: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Molise, P.A. Bolzano, P.A. Trento, Umbria. Viceversa, lo stesso dato è in aumento in Calabria, Lazio, Liguria, Puglia, Sardegna, Sicilia, Valle d’Aosta e Veneto, che 3 settimane fa erano in area gialla o bianca. La situazione di Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Toscana è di più difficile interpretazione, dimostrando che altri fattori (es. intensità dell’attività di testing, rispetto delle misure individuali) influenzano la curva dei contagi.

L'ultimo bollettino della Campania 

Sono 1.947 i nuovi contagi da coronavirus in Campania, secondo il bollettino del 26 marzo. Registrati inoltre altri 42 morti. Analizzati 18.599 tamponi molecolari. Dei 1.947 nuovi positivi, 697 sono risultati sintomatici. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento