menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritardi nella campagna vaccinale a Montefalcione, la protesta dei sindaci: "Si intervenga immediatamente"

La lettera dei primi cittadini: "In alcuni Comuni la somministrazione dei vaccini non è stata affatto avviata per gli over 80. Tale situazione di fatto si inserisce in un clima generale di ansia e preoccupazione"

Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera sottoscritta dai sindaci dei comuni di San Mango sul Calore, Candida, Torre le Nocelle, San Potito Ultra, Montefusco, Santa Paolina e Montemiletto, riguardanti i gravi ritardi nell'avanzamento della campagna vaccinale anti-Covid a Montefalcione.

Alla luce del nuovo aumento dei casi di contagio da COVID-19 che sta interessando nelle ultime settimane in maniera preoccupante diversi Comuni dell’Irpinia, noi sottoscritti Sindaci dei Comuni facenti parte del Centro Vaccinale di Montefalcione (Av) abbiamo definito il presente documento nello spirito di un’ampia collaborazione interistituzionale che deve contraddistinguere in particolare questa attuale fase di emergenza sanitaria. Consapevoli delle difficoltà strettamente legate al numero crescente dei casi e delle condizioni logistiche dovute alla vastità del territorio della nostra Provincia, noi Sindaci firmatari del presente documento stiamo riscontrando diverse problematicità organizzative e di coordinamento in ordine allo svolgimento della campagna vaccinale. Si evidenzia come si stia, nostro malgrado, registrando una critica lentezza nell’attività di somministrazione dei vaccini anti-Covid, laddove tempestività e completezza della campagna vaccinale consentirebbero di contrastare efficacemente la diffusione del contagio. In alcuni Comuni, infatti, la somministrazione dei vaccini non è stata affatto avviata per gli over 80, laddove invece per altri Comuni la campagna vaccinale è stata avviata con notevole ritardo e solo per pochissimi cittadini, per poi essere improvvisamente interrotta senza alcuna comunicazione in ordine alla sua ripresa. Tale situazione di fatto si inserisce in un clima generale di ansia e preoccupazione, alimentata dalla diffusione dalla variante inglese e dalla circostanza che in diversi Comuni della stessa provincia, afferenti ad altri centri vaccinali, le vaccinazioni per gli over 80 sono giunte ormai a conclusione da diversi giorni, con evidente disparità di trattamento tra soggetti rientranti nella medesima categoria. Si chiede, pertanto, di intervenire immediatamente a livello istituzionale al fine di sbloccare questa situazione di fatto che si è venuta a creare, onde evitare il rischio di un’ulteriore e incontrollabile diffusione del virus soprattutto su persone che sono maggiormente vulnerabili per l’età avanzata. Nel restare in attesa di un immediato riscontro al fine di dare una repentina risposta ai propri cittadini, si porgono distinti saluti.

lì, 19.03.2021

Il SINDACO del COMUNE di SAN MANGO SUL CALORE
Teodoro Boccuzzi
Il SINDACO del COMUNE di CANDIDA
Fausto Picone
IL SINDACO del COMUNE di TORRE LE NOCELLE
Antonio Cardillo
Il SINDACO del COMUNE di SAN POTITO ULTRA
Pasquale Nazzaro
Il SINDACO del COMUNE di MONTEFUSCO
Gaetano Zaccaria
Il SINDACO del COMUNE di SANTA PAOLINA
Rino Ricciardelli
Il SINDACO del COMUNE di MONTEMILETTO
Massimiliano Minichiello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento