rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità San Potito Ultra

A "C’è posta per Te" la storia di Carmen, 22enne di San Potito Ultra

Su Canale 5 anche un pezzo d’Irpinia, da Maria De Filippi la storia di una ragazza che dalla Casa Famiglia di San Potito Ultra è arrivata in Provincia di Benevento

Nella serata di ieri, su Canale 5, anche un pezzo d’Irpinia. Da Maria De Filippi, infatti, la storia di una ragazza che dalla Casa Famiglia di San Potito Ultra è arrivata in Provincia di Benevento. “C'è Posta per Te”, il fortunatissimo programma di Canale 5, ha raccontato ed emozionato la storia di Carmen, una ragazza di 22 anni che è stata adottata da Lina e Riccardo. Un passato difficile quello della giovanissima ragazza che, fino all'età di 13 anni, ha vissuto in un istituto di San Potito Ultra, un luogo "freddo”, dove le insicurezze e il calore di una famiglia, nel momento di maggior bisogno nella crescita di un'adolescente, molto spesso, manca. Carmen si è rivolta al programma di “C'è Posta per Te" per dire "grazie” ai suoi genitori, una parola semplice, ma che ogni volta gli rimane strozzata in gola, una parola che racchiude in sé tutto l'amore di questa ragazza per loro due, e per farlo ha chiesto l'aiuto di Lorenzo Insigne, calciatore del Napoli: "Sono venuta al mondo due volte - legge Maria De Filippi nella lettere che Carmen ha scritto per i genitori - la prima volta il 1° aprile del 1999, ma poi, quasi tredici anni dopo, sono venuta al mondo una seconda volta, in un giorno di marzo nel cortile della casa famiglia di San Potito Ultra, io grazie a voi sono nata due volte".

"Sono stati anni bui"

Una lettera da brividi quella di Carmen, che è stata capace di emozionare tutti con le sue semplici parole, parlando del suo passato nella casa-famiglia, dei suoi ricordi di tristezza e solitudine, fatti di paure e insicurezze. "Quelli fino ai 13 anni - è scritto nella lettera - sono stati anni bui, le notti di quella vita erano sempre piene di incubi di paure e agitazione, ma poi siete arrivati voi che subito mi avete dato il vostro amore ed il senso di protezione. Noi tre ormai siamo legati indissolubilmente, ma c'è stato un tempo in cui non ci conoscevamo, le nostre vite non si erano ancora incontrate, non so cosa io abbia dato a voi in questi anni, ma so quello che voi avete dato a me”.

Commosso ed emozionato anche Lorenzo Insigne 

Anche il capitano del Napoli, ospite per questo regalo a Lina e Riccardo, era commosso, quasi non riusciva a trattenere le lacrime. Lorenzo Insigne è lì nel programma di Maria De Filippi per via della grande passione dei due genitori per il Napoli. “Avete una bellissima figlia - dice Insigne ai genitori – ho ascoltato la storia con grande emozione, e posso dire che mettere al mondo un bambino è una gioia immensa ma regalare una seconda vita, è una gioia ancora più grande. Nella mia carriera ho giocato tante gare e ho conosciuto tanti campioni, ho vinto anche qualche coppa, ma essere campioni nella vita come voi due è molto più importante, la vostra coppa è vostra figlia, il suo sorriso e la sua gratitudine è tutto per voi”, ha concluso il capitano del Napoli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A "C’è posta per Te" la storia di Carmen, 22enne di San Potito Ultra

AvellinoToday è in caricamento