Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità

Gioventù Nazionale a Chianche per dire "no" al biodigestore

Il presidente provinciale Peluso: "La decisione deve essere presa nel rispetto di storie, vocazioni e prospettive di sviluppo esistenti"

Nella giornata di domani, martedì 8 settembre, i ragazzi di Gioventù Nazionale, partito giovanile di FDI, inseme al presidente regionale e Nazionale si recheranno a Chianche per sostenere l'intero territorio provinciale ostaggio di scelte scellerate imposte dall'alto. 

A spiegare la scelta è il presidente provinciale Pellegrino Peluso che spiega come la realizzazione del biodigestore a Chianche sarebbe un errore : “Il nostro non è un no a prescindere, Il ciclo integrato dei rifiuti provinciale va fatto ma una decisione così importante, che segna il destino dei territori, deve essere presa nel rispetto di storie, vocazioni e prospettive di sviluppo esistenti. Quindi non è in discussione la necessità di realizzare un nuovo impianto di compostaggio, ma la sua collocazione, il dimensionamento e le specifiche progettuali. Realizzare il biodigestore a Chianche sarebbe un errore. Non possiamo danneggiare, anche solo in termini di immagine, un’area territoriale vocata all’agricoltura e alla produzione delle nostre eccellenze vitivinicole. Istallando un biodigestore a Chianche si negano lo sviluppo e il futuro a tutte le aziende, gestite anche da giovani e coraggiosi ragazzi, che hanno investito in questa area agricola di pregio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioventù Nazionale a Chianche per dire "no" al biodigestore

AvellinoToday è in caricamento