rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità

L'Asl smentisce i sindacati: "Tutto legittimo, dichiarazioni strumentali"

Al centro della contesa c'è il bando per infermieri

Riportiamo di seguito una nota dell'Asl di AvellinoCon riferimento al comunicato stampa della Cgil apparso su alcune testate giornalistiche ieri 10/09/2020 , l'ASL fa presente che le dichiarazioni riportate dal segretario generale CGIL Licia Morsa e dal segretario provinciale CGIL Pietro de Ciuceis sono prive di ogni fondamento e appaiono del tutto inesatte, strumentali e fuorvianti, sottolineando ipotetiche “incongruenze” che tali non sono. Infatti l'ASL precisa che, ai sensi dell'art.21 quinquies della Legge n.241/90 tutti i bandi di concorso indetti da questa ASL riportano tra le “Norme Finali” la facoltà, per legittimi motivi, di poter modificare, sospendere o revocare il bando o riaprire e/o prorogare i termini di presentazione delle domande. Le medesime norme sono riportate in tutti i bandi di concorso indetti dalle ASL e Aziende Ospedaliere non solo della Regione Campania ma anche delle altre Regioni d'Italia. I sigg. Segretari della CGIL possono facilmente verificare quanto sopra precisato, confrontando il bando in questione con i medesimi bandi a posti di infermiere pubblicati dal altre Aziende nel medesimo BURC n.167 del 24/08/2020".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Asl smentisce i sindacati: "Tutto legittimo, dichiarazioni strumentali"

AvellinoToday è in caricamento