rotate-mobile
Attualità

Avellino, parte il cantiere della Dogana: un nuovo capitolo (l'ultimo??) per il restauro del Centro Storico

Il sindaco Festa ha affermato: "Abbiamo costantemente sostenuto che il centro storico potesse rappresentare il cuore pulsante dell'economia della città. La Dogana diventerà un simbolo architettonico!"

Questa mattina, presso Piazza Amendola, il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, ha annunciato con fiducia il via libera per il tanto atteso cantiere della Dogana. L'impresa che si è aggiudicata l'appalto, la Mar.Sal. Restauri, si è messa all'opera per restituire al monumento il suo antico splendore. Il restyling, progettato dallo studio "Corvino + Multari", rappresenterà il simbolo della rinascita architettonica del centro storico di Avellino. Uomini e mezzi sono già al lavoro. Con convinzione, il sindaco ha dichiarato: "Credo che una delle caratteristiche che ha contraddistinto la nostra amministrazione sia sicuramente la determinazione e l'approccio risolutivo a tutte le questioni. Non ci siamo mai fermati di fronte a nessun ostacolo, e oggi abbiamo un'ulteriore testimonianza di ciò".

Tutto l'intervento sarà finanziato attraverso i fondi europei

Dopo aver affrontato una serie di difficoltà, esposti, e ricorsi, il sindaco ha espresso la soddisfazione nel poter affermare di aver individuato un'impresa seria ed esperta per il restauro della Dogana. Ha sottolineato che l'organizzazione dell'impresa differisce notevolmente da quella della precedente, vantando personale, mezzi e competenze adeguati. Un aspetto rilevante è che l'intero intervento sarà finanziato attraverso i fondi europei: "È importante sottolineare che l'intero intervento sarà finanziato attraverso i fondi europei. Nella prima fase, fino al 2012, la copertura finanziaria verrà fornita dai fondi PICS. Successivamente, con l'avvio della nuova programmazione, le coperture finanziarie saranno trasferite su nuovi fondi. Nonostante le eventuali variazioni nella denominazione, la fonte di finanziamento rimarrà costante, ovvero l'Unione Europea".

"Il centro storico rappresenterà il cuore pulsante dell'economia della città"

L'amministrazione comunale ha dedicato molta attenzione alla riqualificazione del centro storico, iniziando con le strutture e procedendo con le opere decorative. Il sindaco ha affermato: "Abbiamo costantemente sostenuto che il centro storico potesse rappresentare il cuore pulsante dell'economia della città. In questo contesto, la Dogana non sarà solo un progetto di restauro, ma anche un simbolo architettonico che contribuirà al bilancio economico di Avellino". Il sindaco ha concluso ribadendo l'impegno dell'amministrazione a intervenire e a completare i lavori utilizzando i fondi europei, senza gravare sul bilancio comunale alla conclusione dell'intervento. Con questo progetto, Avellino si appresta a vivere un nuovo capitolo nella valorizzazione del suo patrimonio storico e architettonico, promuovendo al contempo lo sviluppo economico della città.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino, parte il cantiere della Dogana: un nuovo capitolo (l'ultimo??) per il restauro del Centro Storico

AvellinoToday è in caricamento