menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ad Avellino ancora non riprende l'attività giudiziaria

Solo dopo la stesura e l'approvazione del protocollo di sicurezza potranno riprendere le udienza

Ad Avellino attività giudiziaria ferma al palo. A differenza degli altri palazzi di giustizia, il tribunale avellinese dopo il periodo di sospensione dettato dal decreto ministeriale, ancora non ha ripreso i lavori. 

Nella giornata di ieri, 12 maggio, la giustizia italiana è entrata nella Fase 2. Ma lo ha fatto con grande cautela e rinviando i procedimenti meno urgenti a dopo l’estate.

La ripresa dovrà essere gestita con nuove regole che tengano conto del rischio contagio per questo il tribunale di Avellino sta lavorando alla stesura del protocollo che dovrà regolamentare l'organizzazione e le modalità di celebrazione delle udienze penali fino al prossimo 31 luglio.

Su Il Mattino di Avellino  il presidente della Camera Penale Irpina, Luigi Petrillo ha commentato: "Le porte delle aule di udienza del tribunale di Avellino sono rimaste ancora chiuse e questa è una notizia dolorosa non solo per gli avvocati, ma anche per gli imputati che attendono di essere giudicati e così di conoscere il proprio destino e per le persone offese, che attendono giustizia per il torto subito».

Si attende dunque la relazione dell'Asl per iniziare la Fase 2 anche nel capoluogo e mettere a regime le nuove norme di sicurezza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento