Venerdì, 19 Luglio 2024
Attualità

“Avellino e l’Irpinia. Dalla storia a prospettive future”: il resoconto del dibattito a Villa Amendola

Prima dell'incontro sono state inaugurate una mostra virtuale ed una permanente dal titolo “Avellino – iconografia di una città”, promosse dall'Assessorato al Turismo

L'assessorato al Turismo del Comune di Avellino ricorda che domani ha presentato, presso la sala conferenze di Villa Amendola, il dibattito intitolato “Avellino e l’Irpinia. Dalla storia a prospettive future”.

Prima dell’inizio del dibattito, nei locali di Villa Amendola, sono state inaugurate una mostra virtuale ed una permanente dal titolo “Avellino – iconografia di una città” promosse dall'assessorato al Turismo.

“Avellino e l’Irpinia. Dalla storia a prospettive future”: il resoconto del dibattito a Villa Amendola

Fraternali: "Creare una rete per immaginare un futuro bello e reale per la nostra città"

"Quest'iniziativa è nata inizialmente con la collaborazione della dott.ssa Nargi e, successivamente, allargata all'Aniai e all'Ance" spiega l'architetto Fulvio Fraternali. "L'episodio da cui è scaturita è molto semplice ed è stato conseguenza della mia passione per le cartoline. Nel pubblicarle su Facebook, ho notato un grande interesse, molti non conoscevano l'Avellino del passato. Ho ritenuto, pertanto, che fosse arrivato il momento di far comprendere alla città come fosse Avellino e come possa fungere da punto di partenza per la città del domani. Il polo economico e amministrativo si sta spostando, non è più la nostra provincia. La mia idea è quella di creare una rete: solo così possiamo immaginare un futuro bello e reale per la nostra città, altrimenti sarà destinata a scomparire. Al di là di ciò, credo che un altro elemento fondamentale è quello di immaginare un coinvolgimento della città: il cittadino deve essere posto alla base della trasformazione. Ho sempre immaginato una nuova urbanistica, così come la possibilità di rigenerare l'architettura, l'arredamento, un vestito su misura per il cittadino avellinese. Oggi, con i mezzi informatici di cui disponiamo, si può chiedere ai cittadini di dare giudizi su determinate proposte, condividendole o meno. Alla fine si arriva a una sintesi, cercando di concretizzare determinate cose".

Di Giacomo: "Riqualificazione, rigenerazione, efficientamento energetico i temi attuali"

"Gli spunti sono tanti e legati soprattutto a quello che stiamo vivendo adesso" sostiene Michele Di Giacomo, presidente dell'Ance Campania. "Riqualificazione, rigenerazione, efficientamento energetico degli edifici sono temi attuali e la cosa più importante che può emergere da tale studio è l'evoluzione della città di Avellino, augurandoci che si fermi qui. Per quanto riguarda l'Ance, siamo vicini a tutte le iniziative che riguardano la possibilità di costituire reti. Ben vengano queste iniziative".

"Il Pnrr viene a dirci che c'è un capitolo importante, quello della rigenerazione e della riqualificazione urbana. Un capitolo che dice tutto e niente, perché ci vuole una volontà politica di riqualificare aree delle nostre città, individuarle, scommettere e investire in tal senso. Il Superbonus coinvolge tutti gli edifici e il loro efficientamento energetico, spetta alla politica individuare ciò su cui bisogna intervenire" aggiunge Di Giacomo.

Picone: "Necessaria una strategia che possa entrare all'interno di reti territoriali"

"Il mio intervento è incentrato sulle strategie e sulle prospettive di sviluppo dell'intera compagine irpina, non solo di Avellino" conclude la docente Adelina Picone. "È necessaria una strategia che possa entrare all'interno di reti territoriali. C'è, tuttavia, una complessità di fattori: il Pnrr è, probabilmente, l'emblema di questa complessità che risiede nella governance, nella difficoltà di integrare le politiche di sviluppo e le pianificazioni alle diverse scale. La Regione Campania ha approvato, recentemente, un'agenda territoriale che va in tale direzione. Quel che va integrato e incrementato è l'apporto delle comunità all'interno delle pianificazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Avellino e l’Irpinia. Dalla storia a prospettive future”: il resoconto del dibattito a Villa Amendola
AvellinoToday è in caricamento