rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità

Avellino ospita l'arte di strada, Nargi: "Può portare ad una crescita culturale ed umana della comunità"

Con una delibera di giunta proposta dal vicesindaco e assessore al Turismo Laura Nargi, le vie del centro storico si arricchiranno di artisti di strada

La città di Avellino si apre all’arte di strada e ai mestieri itineranti. Con una delibera di giunta proposta dal vicesindaco e assessore al Turismo, dott.ssa Laura Nargi, l'amministrazione ha dichiarato «il territorio del Comune di Avellino favorevole ad ospitare le attività artistiche di strada, quali quelle di musicista, cantante, attore, mimo, cantastorie, giocoliere, saltimbanco, ballerino, acrobata, mangiafuoco, madonnaro, ritrattista, clown, burattinaio o altre assimilabili».

Trattandosi di spettacoli di strada, non potrà essere imposto ai cittadini il pagamento di un biglietto, né, però, gli artisti saranno tenuti a pagare l'occupazione del suolo pubblico.

Soddisfatta Nargi che spiega: «Per questa amministrazione, l'arte di strada è un fenomeno culturale da difendere e valorizzare. Sono tanti i giovani e meno giovani che vi si dedicano e crediamo fermamente che favorire lo svolgimento di tali attività possa portare ad una crescita sia in termini culturali che umani della comunità. Chiaramente, saremo attenti affinché queste manifestazioni non ostruiscano passaggi e accessi a strade, abitazioni o attività. Allo stesso tempo, vigileremo perché non si danneggino infrastrutture pubbliche o private, non si disturbi la quiete pubblica, né si offendano la morale e il decoro. Insomma, creeremo le condizioni perché artisti e cittadini interagiscano nel migliore dei modi e la città di Avellino, nel suo complesso, possa beneficiarne».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino ospita l'arte di strada, Nargi: "Può portare ad una crescita culturale ed umana della comunità"

AvellinoToday è in caricamento