Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Navigator in Campania, A.N.NA.: "Basta propaganda e derisioni, De luca ci incontri e si legga il report navigator"

"I Navigator campani esistono eccome: da metà aprile 2021, in soli tre mesi di attività, contattati circa 160 mila beneficiari e quasi 65 mila patti per il lavoro"

A.N.NA., l’Associazione Nazionale Navigator, nasce come luogo d’incontro e discussione sul ruolo dei Navigator nell’ambito del Reddito di Cittadinanza (RdC) - e, più in generale, nelle Politiche Attive del Lavoro (PAL) - osservando con occhio critico e mente aperta l'impatto dell’attività lavorativa da loro svolta e affrontando le problematiche correlate alla loro professione. Scopo principale dell’Associazione è quello di fare rete con il sistema circostante per promuovere e rafforzare le connessioni con tutti gli attori che agiscono nel sistema. Una ulteriore finalità, non meno importante, è quella di tutelare la dignità della figura professionale del Navigator e garantirne il rispetto.

Nell’ambito di tali attività, con riferimento alla Regione Campania, non possiamo che stigmatizzare le ultime dichiarazioni fuorvianti del Presidente Vincenzo De Luca nei confronti dei Navigator campani e della figura dei Navigator in generale. Egli ha orgogliosamente rivendicato la scelta - quale unica regione italiana - di non aver firmato, nel luglio del 2019, la convenzione per avvalersi dell’assistenza tecnica offerta da Anpal Servizi, attraverso i Navigator, ai Centri per l’Impiego (CPI) regionali. Scelta, a suo dire, giusta e lungimirante.

Ci preme, a tal proposito, ricordare che tale lungimiranza ha prodotto in Campania, (ad aprile 2021, quindi a 2 anni esatti dall’introduzione del Reddito di Cittadinanza), una platea di circa 300 mila beneficiari “sospesi”. Molti dei percettori in questione, di fatto, non hanno iniziato o completato - per il tramite dei servizi pubblici regionali - gli adempimenti obbligatori previsti dalla normativa RDC (rilascio DID, stipula del Patto per il Lavoro, verifica delle cause di esonero/esclusione ed avvio delle azioni di accompagnamento al lavoro) - che costituiscono L.E.P., cioè livelli essenziali delle prestazioni, da garantire obbligatoriamente ai cittadini.

Si coglie l’occasione per accennare brevemente al lavoro svolto dai Navigator. Da metà aprile 2021 hanno iniziato un lungo e complesso lavoro di verifica, contatto ed accoglienza in assistenza tecnica ai CPI della platea dei beneficiari del RdC. Il lavoro viene svolto da remoto con pochi mezzi a disposizione, in condizioni poco collaborative ed in un momento storico straordinariamente difficile, ma ciò nonostante - in circa 3 mesi di attività - sono stati contattati oltre 160 mila beneficiari ed effettuata la stipula di circa 65 mila Patti per il Lavoro, oltre ai dovuti esoneri ed esclusioni.

La Regione Campania conta attualmente circa 500 dipendenti dei Centri per l’Impiego; il nostro ingresso “virtuale” ha di fatto raddoppiato la “forza lavoro”. Riteniamo pertanto di rappresentare un valore aggiunto altamente qualificato. Oggi operiamo in un contesto notoriamente difficile a contatto con una platea di utenti problematica, composta dai soggetti più svantaggiati della nostra Regione.

Fatte queste brevi considerazioni, ci preme sottolineare che l’Associazione Nazionale Navigator ha sempre sostenuto e creduto nell’esistenza e nella necessità di un contraddittorio tra le diverse parti interessate al RdC e alle PAL. A tal fine sono stati organizzati momenti di confronto e discussione con vari stakeholder in quanto il dibattito sano ed il confronto serio, anche tra punti di vista diametralmente opposti, sono considerati momenti di crescita per tutti, e certamente occasioni per l’intero sistema di migliorarsi.

Quello che sicuramente è difficile accettare è la banalizzazione delle situazioni in modo decontestualizzato rispetto alla realtà, in una modalità che è solo propaganda.

Concludiamo informando che A.N.NA. ha prodotto e rilasciato a giugno 2021 il “Report Navigator”, prima opera di sistematizzazione del RdC e dell’attività dei Navigator. Una sorta di "libro bianco" a beneficio non solo della nostra categoria ma di ogni altro attore istituzionale o semplice cittadino che voglia informarsi sul RdC e sulla figura del Navigator.

Il documento completo, del quale alleghiamo una presentazione di sintesi, è reperibile al link https://www.associazionenavigator.it/report-navigator.

Auspicando momenti di dibattito e confronto costruttivi anche nella nostra Campania, regione italiana che conta il maggior numero di percettori - magari con il governatore e/o con l’assessore regionale al lavoro, così come avviene nelle altre regioni italiane - invitiamo tutti alla lettura di tale documento per comprendere cosa sia successo in questi primi due anni di sperimentazione del RdC nello scenario italiano e il potenziale impatto di un impiego operativo dei Navigator in tutte le regioni nell’intero sistema delle Politiche Attive.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Navigator in Campania, A.N.NA.: "Basta propaganda e derisioni, De luca ci incontri e si legga il report navigator"

AvellinoToday è in caricamento