rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Passaggio di consegne tra Asidep e Irpiniambiente, Buonopane: "Verificheremo la fattibilità tecnico-economica"

Le parole del Presidente della Provincia di Avellino: "Il passaggio del servizio a Irpiniambiente, attraverso determinate condizioni, garantirebbe la gestione pubblica dell'attività di depurazione". E sull'Ato Rifiuti: "Finalmente ha voluto interloquire, è in gioco un servizio essenziale"

A margine della conferenza stampa di presentazione di "Eurocastanea Italia 2022", tenutasi presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, il Presidente della Provincia di Avellino Rino Buonopane ha affrontato la questione Asidep: "Oggi ho ricevuto, qui in Provincia, le sigle sindacali. È stato un confronto franco rispetto al percorso possibile che riguarda la depurazione e, quindi, la vicenda del CGS. Ho ribadito l'interesse della Provincia di occuparsi di questo settore, al verificarsi di determinate condizioni, tramite Irpiniambiente che ha, nell'oggetto sociale, anche questo tipo di attività ed è una società strumentale dell'Ente provinciale".

"Entro la fine del mese sarà pubblicato l'avviso, la Provincia farà tutti i passaggi per verificare la fattibilità"

L'eventuale passaggio di consegne tra Asidep e Irpiniambiente garantirebbe, secondo Buonopane, una gestione pubblica dell'attività di depurazione e la stabilità dei dipendenti: "La curatela sta effettuando una perizia tecnica sulla consistenza del CGS. In ogni caso, entro la fine del mese dovrebbe essere pubblicato un avviso. Nelle more, la Provincia di Avellino farà tutti i passaggi, attraverso i suoi uffici e Irpiniambiente, per verificare la fattibilità da un punto di vista tecnico, oltre che economico".

"Il dialogo con Ato Rifiuti è stato positivo, mi auguro che sarà anche costruttivo"

Una frecciatina, infine, al Presidente dell'Ato Rifiuti di Avellino, Vittorio D'Alessio, con cui Buonopane ha avuto un confronto proprio in merito alla gestione del ciclo integrato dei rifiuti: "Finalmente, prendiamo atto che l'Ato Rifiuti ha voluto interloquire con l'Ente provinciale. Il dialogo è positivo; mi auguro che sarà anche costruttivo, perché è in gioco un servizio pubblico essenziale. Saranno giorni di intense interlocuzioni. La Provincia vuole verificare fino a che punto potrà continuare a svolgere questo servizio. Vorrei ricordare che vi è un obbligo di legge rispetto all'Ato Rifiuti e all'impiantistica, non alla gestione del servizio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio di consegne tra Asidep e Irpiniambiente, Buonopane: "Verificheremo la fattibilità tecnico-economica"

AvellinoToday è in caricamento