Attualità

Scuola, la ministra Azzolina: "Ritorno in classe sarà graduale"

Le dichiarazioni

Il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina è tornata a parlare del rapporto tra scuole e pandemia. Queste le sue dichiarazioni a Rtl: "La scuola non ha avuto un'incidenza decisiva per l'innalzamento dei contagi, non avevo dubbi. In estate si è lavorato tanto e gli adulti sono stati bravi a far rispettare le regole. Sarò davvero soddisfatta quando tutti gli studenti saranno tornati in classe. Ci sarà un ritorno graduale, guarderemo la curva e poi decideremo. Spero che le limitazioni odierne siano temporanee".

"Un problema culturale"

"Ahimé il ministro dell'Istruzione non può decidere sull'apertura o chiusura della scuola, decidono gli enti locali. C'è un regionalismo delle diseguaglianze in questo momento: alcuni bambini vanno a scuola in zone rosse e altri non ci vanno anche se non in zone rosse. Credo il problema sia culturale: la scuola è sempre stata trattata come la Cenerentola del Paese da tutti i punti di vista, anche dei tagli; oggi questo sta cambiando, anche in legge di bilancio e anche dal punto di vista dell'attenzione delle famiglie, degli studenti, dei media".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, la ministra Azzolina: "Ritorno in classe sarà graduale"

AvellinoToday è in caricamento