rotate-mobile
Attualità

Alto Calore, Ciarcia: "Ho salvato un bastimento che stava affondando"

L'amministratore unico, nel corso della conferenza stampa di oggi, ha annunciato un impegno ancora maggiore per la società nell'ottica della sua candidatura alle prossime regionali

La candidatura di Michelangelo Ciarcia alle prossime regionali può contenere, al suo interno, l'intento di aiutare ulteriormente Alto Calore? L'amministratore unico, nella conferenza stampa odierna, ha annunciato la sua volontà di impegnarsi ulteriormente per la società, nell'ottica di un'eventuale presenza nell'organico del prossimo Consiglio Regionale.

Ciarcia: "Mi sono rifiutato di portare i libri in Tribunale, oggi l'Acs è in galleggiamento"

Nelle dichiarazioni di Ciarcia vi è anche una stoccata a Irpiniambiente: "Mi sono speso sull'Alto Calore in modo determinante. Mi sono rifiutato di portare i libri in Tribunale: ho dato un'aspettativa, una speranza. Oggi, assistiamo a casi, come quello di Irpiniambiente, che non paga gli stipendi di giugno, non paga la quattordicesima, eppure non è la realtà di oggi, è quella di tutti i mesi".

Ciarcia ribadisce quanto fatto per la salvezza della società: "Ho preso un bastimento che stava affondando e adesso è in linea di galleggiamento. Adesso, la politica deve intervenire: Alto Calore non può prendere il finanziamento, la situazione delle società pubbliche è addirittura peggiore rispetto a quella di Acs".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alto Calore, Ciarcia: "Ho salvato un bastimento che stava affondando"

AvellinoToday è in caricamento