Attualità

Richiesta fallimento Alto Calore, Ance: "Preoccupazione per il pagamento dei lavori eseguiti"

La nota dell'Associazione Costruttori Edili

L’Associazione Costruttori Edili della Provincia esprime forte preoccupazione per la 
recente e legittima istanza della Procura della Repubblica di Avellino, con la quale è stato 
chiesto il fallimento dell’Alto Calore per l’alta esposizione debitoria pari a circa 150 milioni 
di euro.
L’Alto Calore rappresenta sicuramente una stazione appaltante importante della nostra 
provincia con la quale molte imprese locali hanno in essere contratti di appalti di lavori e 
per i quali, i relativi corrispettivi, potrebbero subire notevoli ritardi nella loro erogazione.
Qualora ciò avvenisse, gli effetti sulla tenuta finanziaria delle imprese edili, già fortemente 
provate da oltre 13 anni di profonda crisi del settore, sarebbero molto gravi.
Per tale ragione, ANCE Avellino, fermo restando l’azione della Magistratura che dovrà 
fare il suo corso, auspica che quanto prima, la politica “in primis”, possa trovare le 

soluzioni appropriate per fronteggiare l’attuale difficile situazione, salvaguardando utenti, 
imprese e lavoratori dell’azienda.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Richiesta fallimento Alto Calore, Ance: "Preoccupazione per il pagamento dei lavori eseguiti"

AvellinoToday è in caricamento