Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Lavoratori Asidep: Pasqua amara e protezioni insufficienti

La nota della Fismic

Continuano i disagi per i 61 lavoratori della Asidep ( ex CGS) . Lo stipendio del mese di Marzo non è stato ancora pagato e le condizioni di protezione dal contagio da Covid -19, presentano molte falle. Una situazione che si trascina da molto tempo e che adesso è diventata insostenibile e sta per esplodere. Ho ricevuto in questi giorni una serie di telefonate di” lavoratori arrabbiati e delusi” per il comportamento della dirigenza, dichiara il Segretario Generale della Fismic /Confsal Giuseppe Zaolino.

Una video-conferenza per affrontare tutte le problematiche

Lasciare a Pasqua tanta gente senza un soldo è stato un gesto di grande scorrettezza. La cosa che più ci preoccupa è la possibilità di contagio sugli impianti di depurazione perché arrivano da tutta la Campania camionisti con il loro carico di liquidi altamente inquinanti e che utilizzano poco le mascherine e si dimostrano anche poco inclini ad osservare tutte le misure anti- contagio. C’è la necessità conclude Zaolino di organizzare al più presto una riunione operativa anche in video-conferenza per affrontare e risolvere queste problematiche prima che sia troppo tardi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori Asidep: Pasqua amara e protezioni insufficienti

AvellinoToday è in caricamento