rotate-mobile
Attualità

Cedro Via San Francesco d'Assisi: condomini e associazioni fermano l'abbattimento

Dello Iaco (Legambiente Avellino): "L'albero non è malato, quindi l'abbattimento non è l'unica soluzione possibile. Basterebbe la messa in sicurezza attraverso l'allargamento dell'aiuola e l'uso di tiranti"

Non ha avuto luogo l'abbattimento del cedro del Libano, in programma questa mattina in via San Francesco D’Assisi ad Avellino. Il taglio è stato scongiurato, almeno per il momento, per le proteste di una parte dei proprietari e delle associazioni ambientaliste lì presenti che si sono opposti fermamente in quanto, secondo alcuni degli agronomi interpellati, l'albero è completamente sano.

Cedro Via San Francesco d'Assisi: condomini e associazioni fermano l'abbattimento (Foto di Vinicio Marchetti)

La questione riguardante il cedro di via San Francesco D'Assisi, piantato nel 1980, risale a diversi mesi fa quando il Comune di Avellino ha messo in mora i proprietari chiedendo la messa in sicurezza del muro perimetrale, distrutto dall'albero. Da quel momento, sono state effettuate una serie di valutazioni da parte di tecnici che hanno dato pareri diversi tra loro: c'è chi ha considerato il cedro in buono stato e chi, al contrario, lo ha definito un albero da abbattere. 

Dello Iaco: "Perdere un albero per dissidi condominiali è un peccato"

Antonio Dello Iaco di Legambiente Avellino, questa mattina al fianco dei condomini che si oppongono al taglio, dichiara: "La situazione è molto complicata. Abbiamo chiesto più volte ai condomini, favorevoli e non all'abbattimento, di ragionare insieme sulle possibili soluzioni di messa in sicurezza. Ci sono perizie che chiedono una messa in sicurezza dell'albero, differente rispetto al taglio a raso e noi crediamo che siano queste le perizie da perseguire. E' una pianta sempreverde e la sua esistenza è importante per la città. Perdere un albero così per dei dissidi condominiali è un peccato".

Poi l'appello ai condomini: "Legambiente è sempre disposta a valutare insieme ai condomini quali possano essere le migliori strategie da applicare. Secondo le perizie di una parte degli agronomi l'albero non è malato, va solo messo in sicurezza per il muretto che vi è attorno. Basterebbe semplicemente allargare l'aiuola e mettere i tiranti" sottolinea.

Al momento, dunque, l'albero è salvo ma la situazione resta in bilico. Il Comune di Avellino ha dato il via libera sia per l'abbattimento sia per la messa in sicurezza. La decisione ora è nelle mani dei condomini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cedro Via San Francesco d'Assisi: condomini e associazioni fermano l'abbattimento

AvellinoToday è in caricamento