Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scandone, Festa ancora ottimista: "In settimana incontrerò Mauriello, alle polemiche non rispondo"

Il primo cittadino fa il punto della situazione

 

L’avvio eccellente (e contro ogni pronostico) dell’Us Avellino ha ridato un mezzo sorriso agli sportivi avellinesi, almeno a quelli che seguono il calcio. Infatti, se da un lato c’è la gioia per la partenza sprint della squadra di Ignoffo, dall’altra c’è amarezza perché, a quasi un mese dall’inizio del campionato, la Scandone Basket (iscritta in Serie B) sembra navigare ancora in acque agitate.

A margine dell’evento di beneficenza al Moscati ne abbiamo parlato con il sindaco Festa, che ha risposto anche alle recenti accuse dell’ex presidente Ciro Melillo. In sostanza, Melillo ha accusato Festa di aver fatto “di testa sua”, procurando solo un danno alla Scandone con il pagamento dei 20mila euro per l’iscrizione in extremis. Per Melillo, infatti, era da accogliere l’invito della lega ad accettare la wild card messa a disposizione, partecipando al campionato con una società (sostanzialmente) diversa. Nel video le dichiarazioni di Festa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento