Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mercato, udienza al Tar rinviata: "La battaglia continua, Festa ha disatteso gli impegni"

La Confesercenti convoca una conferenza stampa per spiegare le ragioni del rinvio

 

La tanto attesa udienza al Tar, prevista oggi sulla questione dello spostamento del mercato bisettimanale a Campo Genova, è stata rinviata. La Confesercenti ha spiegato, in una conferenza stampa tenutasi oggi pomeriggio, quali sono le cause che hanno portato alla decisione del giudice monocratico Abbruzzese.

Avv. Aquino: "Udienza rinviata per motivi tecnici"

L'avvocato Ciro Aquino annuncia che la battaglia proseguirà:

"La discussione non si è tenuta per una ragione tecnica: con l'ordinanza n. 41, si indicava la data di avvio e il posto in cui il mercato veniva localizzato. Quest'ordinanza nasce esclusivamente, secondo il nostro avviso, per evitare la cautelare. Eppure, ieri il mercato non si è tenuto perché l'area non era abilitata allo svolgimento delle attività. Siamo convinti che l'area possa essere anche attenzionata, visto che era utilizzata per scopi diversi da quelli mercatali. La nostra battaglia è nel mezzo, ci sono fondati motivi per avere ragione al Tar. Mi dicono che ci sono altri ricorsi che potrebbero essere aggiunti al fascicolo e unificare così i procedimenti. Andremo avanti con la battaglia legale, aggiungendo queste motivazioni".

Innocente: "Stiamo agendo in legittima difesa"

Il vicepresidente di Confesercenti Avellino, Giuseppe Innocente, precisa la questione morosità:

"Non sono altro che le richieste di pagamento pervenuteci, formulate però ad hoc con l'intento di affogarci. Il sindaco non vuole che tali morosità vengano pagate in più di 7 rate. Noi stiamo agendo in piena legittima difesa, stiamo difendendo il nostro lavoro. È chiaro che, contro un colosso, come il Comune di Avellino possiamo assistere a eccessi di questo tipo. Noi ci sentiamo limpidi e trasparenti, non abbiamo commesso alcun reato erariale, per il quale saremmo stati anche penalmente perseguibili. Il sindaco grida soltanto 'Dovete pagare!' e non ha altre armi di difesa".

Tarantino: "L'Amministrazione non ha mantenuto l'impegno"

Il direttore di Confesercenti/Imprenditori Irpini, Antonello Tarantino, rivela che il sindaco Festa ha disatteso gli accordi:

"Le tre proposte, tra cui quelle di Borgo Ferrovia e Campo Genova, ci sono state date a dicembre. Il sindaco mente, quando dice che le sue proposte sono state rifiutate da noi a ottobre. In queste riunioni, non abbiamo mai avuto la possibilità di verbalizzare. Inoltre è stato stesso il Comune a mettere da parte le alternative. Il ragionamento doveva partire dopo le vacanze di Natale, secondo l'impegno assunto dall'amministrazione. Invece, dopo le vacanze, hanno subito spostato i pullman".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento