Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, Gigi Marzullo: "Riscoprire i valori di una vita che non vengono mai distrutti"

Il noto conduttore televisivo, originario di Avellino, lascia un messaggio a tutti gli irpini

 

Riscoprire quei valori autentici, di unione e di affetto familiare in un momento così difficile. E' questo il consiglio che Gigi Marzullo, noto conduttore televisivo della Rai, rivolge ai propri concittadini e a tutte le persone che, in questo momento, stanno soffrendo a causa dell'emergenza coronavirus.

"Sono vicino alla città che mi ha dato i natali e che amo tantissimo, alle Forze dell'Ordine, all'Ospedale Moscati e a tutta la popolazione irpina. Anch'io resto a casa, leggo molti libri e guardo la televisione, in questo modo tuteliamo gli altri e anche noi stessi. Per me il lavoro è parte integrante della vita ma, quando alcune cose sono necessarie, bisogna farle".

Qual è la ricetta per affrontare al meglio la quarantena?

"Leggere tantissimo, stare di più con i propri affetti familiari, fare comunicazione tramite internet, insomma riscoprire i valori di una vita che appartengono al nostro passato, ma che non vanno mai distrutti e che sono autentici, al fine di vivere il presente e costruire un futuro migliore".

Un paragone, infine, con la situazione vissuta durante il terremoto del 1980:

"Eravamo costretti a stare fuori casa, a dormire di notte nelle nostre automobili, quanta voglia di stare a casa c'era allora. Ora dobbiamo stare solo tra le nostre mura, ringraziamo la Divina Provvidenza per essere a casa e godiamoci questi momenti di unione, tuteliamo la nostra salute e gli altri".

Potrebbe Interessarti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento