Trofeo Mtb “Altopiano Laceno”, il vincitore della Gran Fondo è Pasquale Sirica

Rogata: “Grande successo dopo l’immenso lavoro fatto in questi giorni”

Grande successo anche quest’anno per il “Trofeo Mtb Altopiano Laceno” organizzata dall’Asd Laceno Bike in collaborazione del Bike Team Linea Bici, quest’anno si continua con una Granfondo, che ha preso parte alla 10^ Tappa Giro della Campania Off-Road 2019, in programma il 6 e 7 luglio.
Sono stati oltre 250 gli atleti che hanno partecipato alle tre le categorie ammesse: Granfondo, Mediafondo/Escursionisti ed Esordienti/Allievi. La competizione in questione rientra nell’ambito del trofeo a tappe “Giro della Campania Off-Road 2019” organizzato dal Comitato Campania della Federciclismo, settore Fuoristrada.
Soddisfazione da parte degli organizzatori e soprattutto da parte del presidente dell’Asd Laceno Bike Massimiliano Rogata: “È stato un grande successo per noi, soprattutto dopo il lavoro che abbiamo fatto in questi giorni precedenti alla gara, continuando con l’idea di far crescere una realtà importante sul Laceno ed aumentare la nostra offerta turistica che ha come punto di forza l’ospitalità. Siamo comunque sicuri di poter consolidare anche in futuro questa manifestazione che oggi ha visto sull’Altopiano molte persone ad accompagnare i 250 atleti in gara. Dobbiamo comunque migliorare su alcuni aspetti, ma possiamo dire che abbiamo portato a termine il risultato sperato”.
A far da cornice all’evento è stato l’Altopiano con la sua natura e con le varie attrattive per tutti gli appassionati della montagna. Il fulcro della manifestazione è stato innanzitutto il divertimento formato famiglia, coinvolgendo adulti e bambini, al seguito della carovana di bikers.
Infatti, l’enorme successo della manifestazione si è avuto anche il giorno sei con l’arrivo di più di 50 bambini per la Short Track di 400m, con annessi giochi e merenda.
Si è conclusa questa terza edizione che rappresenta un vanto per la comunità bagnolese che con la costituzione dell’Asd Laceno Bike mette in campo le proprie risorse concentrando l’attenzione sul connubio

Sport e Natura

Il vincitore della Gran Fondo è stato Pasquale Sirica che ha commentato così la vittoria ed il percorso: “Un bel percorso con un finale impegnativo, tecnico. Secondo me è un percorso che merita di ospitare qualche gara a livello nazionale perché merita veramente, molto veloce, scorrevole e tecnico al punto giusto. Io pratico ciclismo da quando avevo sette anni e pratico mountain bike da cinque anni. Questa gara si deve ripetere anche l’anno prossimo perché al sud Italia riusciamo ad esprimere un buon livello di mountain bike per quanto riguarda i percorsi, si deve solo migliorare sull’organizzazione, ma non è specifico a questa gara, secondo me bisogna creare un circuito a livello nazionale e fare in modo che tutti gli atleti vengono a correre al sud Italia per alzare il livello. 
La location è inimitabile, con un percorso che ha attraversato l’Altopiano Laceno ed ha toccato le vette più belle dei Monti Picentini come il Monte Rajamagra, il Monte Cervialto e il Monte Cervarolo, attraversando la natura con salite e discese, i boschi di faggio e di abete con diversi passaggi interessanti tra sterrati e single track.

Il percorso

Il tracciato si snoda lungo i sentieri del Laceno, con pendenze e fondi variabili, tratti di sottobosco e radure, terreno battuto e pietraie. La partenza e l’arrivo sono posizionati in prossimità del Parco Giochi “Lacenolandia”. Di qui gli atleti percorreranno il circuito asfaltato dell’altopiano, ex SS 368, in senso antiorario per circa 2,50 km, dirigendosi verso il bivio che porta a Lioni. La strada asfaltata per Lioni verrà lasciata dopo complessivi 7km, svoltando a destra per l’impegnativa salita in asfalto che conduce a “Piano Sazzano”. Una volta giunti sul pianoro, dopo 9 km circa, inizierà lo sterrato a destra. Arrivati alle Fontane del “Lagarello”, si percorrerà un lungo tratto sub-pianeggiante, per poi salire sul ”Cervarolo” fino al valico della “Valle di Giamberardino” (1480 m s.l.m.). Di qui con un bellissimo “singletrack” si raggiungerà la strada battuta per la “Piana dell’Acernese”. Alla piana ci sarà la prima deviazione: verso destra il percorso corto, che raggiungerà l’altopiano e l’arrivo dopo altri 4 km circa di strada sterrata ed asfaltata, verso sinistra il gruppo della Granfondo e della Mediofondo che proseguiranno attraversando la “Piana dei Vaccari”, per raggiungere dopo un breve strappo il “Colle del Leone”. Al “Colle del Leone” dopo 20 km circa dalla partenza, ci sarà la seconda deviazione: la Granfondo svolterà a sinistra per raggiungere la salita del “Monte Cervialto”, la Mediofondo/Escursionisti a destra sul tracciato del “Circuito del Rajamagra”. Dopo l’ascesa del Cervialto, che terminerà in zona “Felicecchia” (1550 m s.l.m.), inizierà una lunga discesa, passando per “Colle Radici” e per la “Piana di Strazzatrippa” fino alla “Fontana di Dongiovanni” (1070 m s.l.m.). Dopo alcuni strappi in salita e tratti subpianeggianti, i granfondisti raggiungeranno nuovamente il “Colle del Leone” per percorrere anche loro il “Circuito del Rajamagra”. Verranno attraversati la “Valle d’Acera” e la zona “Belvedere”, prima di lasciare il circuito svoltando a destra per raggiungere il “Colle del Sacrestano”. Di qui inizierà un nuovo tratto in discesa, che terminerà alla base della stazione sciistica. Dopo una breve salita lungo la pista da sci “Settevalli”, si attraverserà il bosco per scendere nuovamente nella Piana dell’Acernese e chiudere il giro percorrendo un tratto del tracciato XC 2017. In definitiva la sede stradale asfaltata sarà interessata in misura marginale (85%); la gran parte del percorso si snoderà tra bellissimi boschi di faggio e radure verdi. Il percorso sarà monitorato in più punti per il rilevamento dei passaggi obbligatori. 3 Punti ristoro dislocati sul percorso Granfondo. 2 Punti ristoro dislocati sul percorso Mediofondo/Escursionistico.

Potrebbe interessarti

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Avellino Summer Fest, ecco gli appuntamenti di oggi

  • Addio a Nadia Toffa, il ricordo commosso di Luca Abete: "Non hai mai perso il sorriso, la dignità e la speranza"

  • Sospensioni idriche, ecco i comuni che resteranno a secco

I più letti della settimana

  • Gigi Marzullo operato d'urgenza al Moscati

  • La Maccaronara con fonduta di caciocavallo: il piatto 'illegale' di chef Vincenzo Vazza

  • Senz'acqua fino a domani, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Morso da una vipera: corsa al Pronto Soccorso per un 30enne

  • Schianto terribile in autostrada, neopatentata 19enne grave al Moscati

  • Sagre, concerti e spettacoli in Irpinia nella settimana di Ferragosto

Torna su
AvellinoToday è in caricamento