Sidigas, piove sul bagnato: la Procura chiede il fallimento

Per fatti risalenti al 2009

La Procura di Avellino ha chiesto il fallimento per la Sidigas di De Cesare, dopo che sarebbero state rilevate alcune irregolarità nei libri contabili. La vicenda parte nel lontano 2009, quando l'Eni avanzò una richiesta di recupero crediti e per il quale non bastò neanche iun pignoramento. Il giudice fallimentare, Patrizia Grasso, dopo aver analizzato gli atti li ha trasmessi alla Procura, ha avanzato la richiesta di fallimento.

Un nuovo nodo da sciogliere, quindi, per la Sidigas, che è stata messa in vendita insieme all'Avellino Calcio. Nel corso della mattinata, il sindaco Festa ha spiegato che se per l'avellino "non sono registrati debiti", per la squadra di basket il patron De Cesare è pronto a farsi carico di quelli maturati "per favorire la cessione". Ovviamente, con un fallimento lo scenario potrebbe cambiare. Si resta in attesa, a questo punto, dell'ultima parola sulla vicenda che dovrebbe arrivare il prossimo 12 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono gli avvocati perquisiti in data odierna

  • Ragazzo giovanissimo si lancia dal Ponte della Ferriera

  • Nuovo Clan Partenio, perquisita la casa di un noto avvocato

  • Migliori bar di Avellino, ecco la "Top Ten" di novembre 2019

  • Nuovo Clan Partenio, vent'anni di turbativa d'asta: si stringe il cerchio

  • Si lancia dal Ponte della Ferriera, le condizioni del 13enne

Torna su
AvellinoToday è in caricamento