Sidigas, piove sul bagnato: la Procura chiede il fallimento

Per fatti risalenti al 2009

La Procura di Avellino ha chiesto il fallimento per la Sidigas di De Cesare, dopo che sarebbero state rilevate alcune irregolarità nei libri contabili. La vicenda parte nel lontano 2009, quando l'Eni avanzò una richiesta di recupero crediti e per il quale non bastò neanche iun pignoramento. Il giudice fallimentare, Patrizia Grasso, dopo aver analizzato gli atti li ha trasmessi alla Procura, ha avanzato la richiesta di fallimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un nuovo nodo da sciogliere, quindi, per la Sidigas, che è stata messa in vendita insieme all'Avellino Calcio. Nel corso della mattinata, il sindaco Festa ha spiegato che se per l'avellino "non sono registrati debiti", per la squadra di basket il patron De Cesare è pronto a farsi carico di quelli maturati "per favorire la cessione". Ovviamente, con un fallimento lo scenario potrebbe cambiare. Si resta in attesa, a questo punto, dell'ultima parola sulla vicenda che dovrebbe arrivare il prossimo 12 luglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento