Un segno blu dipinto sul volto, per la giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

L'iniziativa del Comitato regionale campano della Federcalcio rivolta a tutte le squadre

Il Comitato regionale campano della Federcalcio scende in campo per la tutela dei bambini e degli adolescenti. In occasione della celebrazione della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che si terrà il 20 novembre 2019, sabato 16 e domenica 17 i calciatori e le calciatrici di tutte le squadre del territorio saranno invitati a scendere in campo con un segno blu dipinto sul volto. Obiettivo dell’iniziativa, che cade nel trentennale dell’approvazione della convenzione Onu sul tema dell’infanzia, è lanciare un messaggio alle istituzioni tutte - tramite l’hashtag #alleniamoilfuturo - per chiedere di dare piena attuazione ai diritti di cui dovrebbero godere i bambini, le bambine e gli adolescenti di tutto il mondo. «I ragazzini e i giovani sono la linfa vitale di tutto il nostro lavoro – sottolinea il presidente del Comitato regionale campano Carmine Zigarelli – ed è su di loro che il Comitato continua a investire quotidianamente, rispondendo nella maniera più efficace possibile ai loro bisogni e alle loro esigenze, dentro e fuori dal rettangolo di gioco. Le generazioni future non possono e non devono rinunciare a uno dei diritti fondamentali per lo sviluppo e la formazione delle loro personalità: lo sport in tutte le sue forme, foriero di valori sani, come spirito di squadra, dedizione, impegno, disciplina e fairplay. Lavoreremo tenacemente per far sì che nessun bambino della Campania sia costretto per qualsiasi ragione a rinunciare al gioco del calcio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

  • Mangiano e dormono all'agriturismo e poi scappano senza pagare

  • L’irpina Enrica Musto commuove il pubblico di “Tu si que vales”

  • Trovato il cadavere di un 51enne in un appartamento

Torna su
AvellinoToday è in caricamento