Ritardo nei lavori al Partenio: l'Avellino minaccia il Comune

Con il Bari si va verso un campo neutro

Il Partenio non è ancora pronto e l’Avellino Calcio minaccia azioni legali contro il Comune. Le voci che trapelano dalla società di De Cesare e Mauriello hanno dell’incredibile, ma non troppo. Se il Comune era visto come un alleato sul quale fare affidamento (per le questioni societarie ben note, e che riguardano anche la Scandone), ora viene visto come il principale artefice dell’inadeguatezza dell’impianto sportivo. La società biancoverde ha le idee molto chiare e muove tre accuse precise all’amministrazione Festa: blocco degli abbonamenti per il mancato avvio dei lavori alla Montevergine; rischio di giocare la partita di Coppa Italia contro il Bari sul campo neutro; infine, proprio in merito alla Coppa Italia, il peso di una ulteriore spesa per trovare un campo alternativo.

Non ci sono inadempienze sul fitto dello stadio

Festa e i suoi sono incessantemente al lavoro per risolvere la questione, anche perché l’Avellino sembra essere decisamente dalla parte del giusto, visto che non ha inadempienze sul fitto dello stadio. Il problema principale, che a questo punto dovrebbe determinare un cambio di stadio (Campobasso o Potenza), è il mancato ripristino delle linee perimetrali del campo che risultano essere ancora storte. In realtà i lavori sono iniziati, ma la società che li sta realizzando ha annunciato (causa ferragosto) che non saranno terminati prima del 19 agosto. Questo significa campo neutro contro il Bari, ma non è finita.

Le istituzioni cittadine si incontreranno in Prefettura

Infatti, le istituzioni cittadine si incontreranno in Prefettura per verificare se è possibile dare il “via libera” per le partite casalinghe del campionato. Alcune verifiche vanno ancora fatte (e non dovrebbero esserci problemi), ma quello che preoccupa è la chiusura per motivi di sicurezza dei settori laterali della Montevergine, ormai senza sediolini. I settori in questione risultano essere una grossa fonte di entrate e tenerli completamente chiusi potrebbe essere deleterio. Proprio per questo, dopo un nuovo blitz al Partenio, i tecnici comunali che si occupano della vicenda potrebbero tentare una parziale apertura da operare in tempi record per l’esordio con il Catania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • Lutto per la famiglia Pennella: Peppino tradito dalla sua passione per la foto

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

  • Stop alla rilevazione del Gas Radon: la soddisfazione di CNA e Confesercenti

  • La "Masi" anticipa l'uscita per il terremoto, la dirigente rimuove il responsabile 

Torna su
AvellinoToday è in caricamento