Figc Campania, il commissario Di Fiore vuota il sacco

Dopo l'insediamento illustra tutti i punti oscuri di una vicenda tra irregolarità e forzature contabili

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AvellinoToday

"Cari Amici del Calcio campano,

con il Comunicato Ufficiale n.113 del 14 settembre 2015, la LND ha dichiarato decaduti il Presidente, il Vice Presidente, il Consiglio di Presidenza e il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Campania e il sottoscritto è stato nominato Commissario straordinario per gravi ragioni di disordine amministrativo e contabile che hanno comportato anche l’intervento della magistratura. Infatti, il giorno 24 settembre u.s., la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli – con “DECRETO DI SEQUESTRO PRESSO TERZI” sottoponeva a sequestro la documentazione contabile e di rendiconto del comitato dall’anno 2009 al 30 giugno 2015.

Questa grave situazione di dissesto organizzativo e contabile ha generato diverse criticità che vorrei brevemente portare all’attenzione di tutti coloro che partecipano con passione e sacrificio al movimento calcistico campano:

 irregolarità nella gestione dei conti correnti bancari da parte dei “soggetti facoltizzati” determinata dalla inosservanza degli obblighi di autorizzazione e rendicontazione previsti dal vigente “Regolamento amministrativo e contabile”. Al riguardo, per dette somme gestite in modo anomalo, che assommano ad oltre € 1.160.000,00” (allo stato delle analisi già condotte), la Gestione commissariale - non appena tornerà in possesso della documentazione sequestrata dalla Procura della Repubblica di Napoli - si adopererà per le attività di ricostruzione contabile ed ogni possibile recupero;

 ritardi ed omissioni nella contabilizzazione e liquidazione dei “premi di preparazione” previsti dal regolamento della FIGC (Art. 96 NOIF). In particolare, la Gestione Commissariale sta procedendo – senza indugi - nelle analisi relative alla corresponsione dei premi che non sono direttamente regolati tra le Società interessate, ma derivanti dagli esiti dei ricorsi alla Commissione Premi Preparazione, nonché alle decisioni in impugnazione avanti la Commissione Vertenze Economiche;

 mancate rimesse alla Federazione Italiana Giuoco Calcio per sanzioni irrogate alle Società campane, dove la Gestione Commissariale e la FIGC hanno attivato una intensa attività di recupero delle somme dovute dal Comitato per “Sanzioni comminate dalla Commissione Disciplinare Nazionale” già “Tribunale Federale nazionale – Sezione disciplinare”. Dalla corrispondenza pervenuta alla gestione commissariale da parte della Federazione, risultano – alla data del 31 dicembre 2014 – debiti del Comitato pari ad € 113.349,77 per le suddette sanzioni ed € 2.650,00 per “Tasse reclamo” per i ricorsi presentati dagli Organi di Giustizia federali;

 recupero dei crediti del Comitato Regionale Campania vantati nei confronti delle società affiliate che – al 30 giugno 2015 - ammontavano ad € 899.938,75 per quelle attive e ad € 497.997,56 per le inattive per un totale pari ad € 1.397.936,31. Al riguardo, l’attività commissariale, previa autorizzazione della LND, ha avviato un’azione di recupero nei confronti delle società attive in deroga alle “linee guida” emanate per la stagione corrente dalla stessa LND, ma ha stabilito principi di dilazione predefiniti validi per tutti i richiedenti che non ammettono arbitrarietà e personalismi. Detta azione si è resa necessaria per permettere l’iscrizione ai campionati delle società campane gravate da reali difficolta economiche. Alla data del 16 novembre u.s., i risultati ottenuti sui recuperi verso le società attive sono evidenti analizzando i dati contabili disponibili. Infatti, su complessivi crediti per la stagione corrente, pari ad € 3.339.352,91, la Gestione Commissariale ha già incamerato € 2.947.553,91. La quota parte ancora da incassare è stata oggetto della già citata attività di dilazione dei pagamenti.

Per le società inattive, la Gestione Commissariale, sta provvedendo attraverso una pianificazione circostanziata delle attività di recupero giudiziale e stragiudiziale.

 verifica dell’utilizzo di calciatori non tesserati ovvero svincolati. In base alle evidenze prodotte dai sistemi di rilevazione istituzionali, la Gestione commissariale ha provveduto a rimuovere pregresse anomalie di gestione di dette informazioni procedendo – senza indugi - sulla via della lealtà sportiva. È stato predisposto – con l’immediata e fattiva collaborazione dell’AIA regionale – un sistema di presidi che ha prodotto, per la corrente stagione sportiva, la segnalazione alla Procura Federale per gli eventuali deferimenti, di ben 189 calciatori che hanno preso parte a gare per 95 diverse Società.

 mancata omologazione dei campi da giuoco. All’atto dell’insediamento della Gestione commissariale è stato ereditato un sistema di omologazione degli impianti in forte ritardo. In Campania, alla data dell’11 novembre 2015, le risultanze in possesso del Commissario – come relazionato dallo stesso Fiduciario - quantificano in oltre il 54% il numero degli impianti sprovvisti di omologazione sui quali sono in svolgimento le attività agonistiche in calendario.  consistente ritardo nel pagamento ai fornitori e collaboratori. La gestione commissariale fin dal momento del suo insediamento ha riscontrato una consistente esposizione nei confronti dei fornitori, degli ufficiali di gara e dei collaboratori. Detti ritardi nei pagamenti sono stati accumulati nel tempo a testimonianza della gestione contabile ed amministrativa inspirata da criteri di inadeguatezza organizzativa e disordine materiale.

In conclusione, il Commissario straordinario intende assicurare l’intero movimento calcistico campano che è in corso un’importante opera di risanamento amministrativo del Comitato, che proseguirà con la collaborazione di tutti coloro che ne hanno a cuore il buon funzionamento"

FIGC – LND Comitato Regionale Campania Il Commissario straordinario Dott. Paolo De Fiore

Torna su
AvellinoToday è in caricamento