All'Allianz Dome la Sidigas cade contro l'Alma Trieste per 110-64

Serata negativa per la Sidigas Avellino che rimedia una sconfitta presso l'Allianz Dome

Serata negativa per la Sidigas Avellino che rimedia una sconfitta presso l'Allianz Dome contro l'Alma Trieste per 110-64. Partita perfetta dei padroni di casa, che mandano tutti gli uomini a disposizione a referto. I biancoverdi si fermano a quota 12 punti in classifica e si preparano alla prossima settimana, che li vedrà impegnati in Champions League contro l'MHP Riesen Ludwisburg mercoledì e in Legabasket Serie A contro la Dinamo Sassari domenica.

Primo quarto (33-21): Decima giornata di Legabasket Serie A, coach Vucinic schiera in quintetto Cole, Filloy, Nichols, Green e Ndiaye; Dalmasson contrappone Wright, Sanders, Silins, Peric e Knox. L'Alma inizia subito forte con il parziale di 9-2 firmato da Sanders e Silins, Green reagisce con la tripla, ma Wright ribadisce per l'11-5. La Sidigas segna solo dalla lunetta con Ndiaye e Cole, mentre Trieste ne approfitta per allungare il divario con la tripla di Sanders (16-8). La Sidigas si sblocca definitivamente con Green e Filloy, riportando i biancoverdi sul -6 a 3 minuti dalla fine del primo periodo (23-17). Sanders sale in cattedra piazzando 4 punti di fila intervallati dalla tripla del solito Nichols (27-20). Sykes fa 1/2 ai liberi ma l'Alma chiude il periodo con il parziale di 6-0 targato Peric e Wright, che vale il +12 ai biancorossi.

Secondo quarto (54-32): I padroni di casa rincarano la dose con il parziale di 8-2 firmato dalle triple di Cavaliero e Fernandez e dalla schiacciata di Mosley (41-23). Per la Sidigas è il solo Sykes a segnare nei primi 4 minuti del secondo quarto (41-25). Coach Vucinic decide di dare la svolta cambiando quattro giocatori in un colpo solo, permettendo a Luca Campogrande di fare il suo esodio stagionale: dopo il tiro dall'arco di Cole, però, l'Alma piazza il contraccolpo con il parziale di 9-0 firmato dalle triple di Fernandez e Sanders. Negli ultimi minuti del secondo periodo è il solo Ndiaye a realizzare dalla lunetta per i biancoverdi, che tornano negli spogliatoi sul -22

Terzo quarto (84-52): Al ritorno in campo la Sidigas non si sblocca, mentre l'Alma continua ad imperversare: 8-2 il parziale per i padroni di casa, sempre più in fiducia contro una Sidigas a cui non entra nulla. è il solito Nichols a reagire con la bomba del 62-38, Knox fa 2/2 ai liberi, Ndiaye e Filloy accennano una timida reazione piazzando 5 punti consecutivi (64-43). Il divario non diminuisce, anzi: i biancorossi si portano sul +31 a 2:45 dallo scadere dei primi 30 minuti di gioco (81-50), coach Vucinic ricorre ancora al time-out. Cavaliero da tre decreta il +34 alla fine del terzo quarto, che si chiude sul 2/2 ai liberi di Sykes per l'84-52.

Quarto quarto (110-64): I biancoverdi inaugurano l'ultimo periodo di gioco con il parziale di 9-0 grazie alla precisione al tiro di Fernandez e Cavaliero. Ndiaye rompe il silenzio con l'arresto e tiro da due, poco utile dal momento che l'Alma ne approfitta per piazzare altri 7 punti consecutivi, contro una Sidigas ormai fuori dal match. Cole prima concretizza un gioco da tre punti e poi serve l'assist per Campogrande, che trova i primi due punti stagionali (100-59). Gli ultimi minuti sono puro garbage time, con il match che termina sul 110-64.

Potrebbe interessarti

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Avellino Pride, nonna Eleonora: "Sono orgogliosa di mio nipote che ama un uomo"

  • Un irpino alla direzione del Primadonna fusion cafè nel salotto buono di Riccione

  • Eccellenze della Scuola: la giovane irpina Aurora conquista Roma

I più letti della settimana

  • Ragazza di appena 28 anni si toglie la vita

  • Uomo si accascia davanti la caserma dei carabinieri e muore

  • Il pane di Sant'Antonio e il miracolo di Tommasino

  • Un immenso fiume di droga tra Napoli e Avellino, sgominata piazza di spaccio

  • Vince mezzo milione con un gratta e vinci da 5 euro

  • Uomo stroncato da un malore nel corso del mercato settimanale

Torna su
AvellinoToday è in caricamento