Influenza, tosse e vomito: la Campania la regione più colpita dal virus

Il Ministero ha fornito le informazioni utili precauzionali

 Il virus dell’influenza stagionale del 2020 sta per conoscere la sua fase di massima espansione.

Febbre, tosse e dolori articolari e muscolari i sintomi più rilevanti con cui si può manifestare l’epidemia. Altri sintomi comuni dello stato influenzale includono mal di testa, brividi, perdita di appetito, affaticamento e mal di gola. Possono verificarsi anche nausea, vomito e diarrea, specialmente nei bambini. A esserne maggiormente colpiti i bambini, soprattutto quelli sotto i cinque anni nei quali si osserva un’incidenza pari a 9,9 casi per mille assistiti.

Sono questi i dati del Rapporto InfluNet, il sistema di sorveglianza della sindrome influenzale. Il rapporto constata che la Campania è una delle regioni dove il virus registra il contagio più elevato: febbre, tosse e dolori articolari e muscolari sono i sintomi principali provocati dal virus. 

Precauzioni 

Semplici ma essenziali le precauzioni da adottare per evitare la diffusione del virus, indicate dal Ministero della Salute sul proprio sito: evitare luoghi affollati, lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone o, in alternativa, con soluzioni detergenti a base di alcol oppure salviettine disinfettanti, aerare regolarmente le stanze dove si soggiorna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori ristoranti di Avellino, ecco la nostra classifica

  • Fine dei disagi, riapre il viadotto di Parolise

  • Colta da un malore durante un compleanno, muore 18enne

  • Tremendo schianto frontale, donna muore sul colpo

  • Nuovo Clan Partenio, ecco come è cambiata la camorra in Irpinia dopo l'operazione "Partenio 2.0"

  • Nuovo Clan Partenio, c'è attesa per capire il destino dei locali "It's Ok" e "Pomodoro"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento