SiAmo Pratola Serra esulta per il dietrofront sul forno crematorio

Ormai alle spalle la penosa vicenda del Forno Crematorio

Il gruppo di opposizione “SiAmo Pratola Serra” dopo essersi opposto fermamente alla costruzione del forno crematorio nel cimitero della frazione San Michele, accoglie con grande soddisfazione il dietrofront annunciato dal sindaco in diretta tv pochissimi minuti fa. Ormai alle spalle la penosa vicenda del Forno Crematorio, manifestiamo la grande soddisfazione per aver portato avanti una battaglia decisa e decisiva per le sorti di Pratola Serra.  Non gioiamo per la vittoria perché riteniamo che questa sia la VITTORIA dell’intera comunità che ci a seguito incessantemente in questi giorni perché fortemente preoccupata per le sorti delle nuove generazioni.  Avremmo consegnato alla storia , non un Tempio come l’hanno chiamato per farlo sembrare più bello, ma l’ennesimo Scempio figlio di decisioni scellerate assunte da questa amministrazione che con voce tremante annuncia la mesta ritirata cercando di svincolarsi dall’enorme imbarazzo. Il sindaco dice che hanno fatto solo un esperimento per vedere come la pensava la comunità, ma questo andava fatto prima di votare il progetto senza dare spiegazioni in consiglio comunale.  Ma a noi poco interessano queste spicciole polemiche, l’importante è che venga convocato il consiglio comunale, che noi abbiamo richiesto, per votarne la revoca.  Il popolo unito non sarà mai vinto.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Si suicida sparandosi in faccia con un fucile

  • "Partenio 2.0": le intercettazioni tra Damiano Genovese e il padre

Torna su
AvellinoToday è in caricamento